Breaking News

LE NOTIZIE DEL GIORNO IN PILLOLE

Condividi

Le notizie del giorno in pillole.

SCONTRI IN LIBIA, POI L’ACCORDO PER IL CESSATE IL FUOCO
APPELLO AL DIALOGO DA ITALIA, FRANCIA, GB E USA

Dopo una giornata di scontri fra le milizie libiche a Tripoli,  con l’ambasciata Usa, peraltro chiusa, incendiata, e’ stato raggiunto un accordo per il cessate il fuoco. Il premier Conte ha convocato a Palazzo Chigi un vertice su Libia e migranti con il vicepremier Matteo Salvini, il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi e il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta.
Italia, Francia, Gran Bretagna e Usa lanciano un appello al rispetto del cessate il fuoco a ‘tutte le parti in causa’. E auspicano la riconciliazione e la ripresa di un processo politico di pace a guida libica.

SALVINI-DI MAIO, SFIDA SULLE PRIORITA’ DELLA MANOVRA
‘AL LAVORO SU FLAT TAX E FORNERO’; ‘PRIMA IL REDDITO’

Vertice della Lega sulle misure economica: si e’ discusso ‘su numeri, conti e tempi’ ha detto il vicepremier Salvini, mettendo al primo posto ‘smantellamento della legge Fornero, flat-tax,
pace fiscale e chiusura delle liti con Equitalia, meno burocrazia per aziende e partite IVA’ L’intenzione e’ ‘lanciare segnali di tranquillita’ ai mercati e alla comunita’ economica,
ribadendo pieno rispetto delle regole. Nessuno pensa di andare allo sfascio’. Ma Di Maio: ‘sento dire che se rimangono soldi si pensa al reddito di cittadinanza: ma quello e’ una priorita’.

LA PROTESTA DEGLI SFOLLATI DEL PONTE MORANDI: ‘RISPETTO!’
TOTI CONTRO DI MAIO. TONINELLI: ‘ABBIAMO SUBITO PRESSIONI’

‘Rispetto, rispetto, veniamo prima noi delle imprese e della viabilita”. Esplode a Genova la protesta degli sfollati del ponte Morandi: ‘Vogliamo la casa’. E sulla protesta e’ scontro Di Maio-Toti: ‘Hanno ragione. Non si puo’ lasciare la gente in balia delle elemosine di Autostrade’, dice il vicepremier; il governatore: ‘Le famiglie hanno avuto alloggi e a tempo di
record’. Il ministro Toninelli in aula: ‘Abbiamo desecretato le concessioni nonostante le pressioni subite’. Il ministro assicura: Autostrade non ricostruira’ il ponte. Fico, chiedo scusa a nome dello Stato. Entro 5 giorni Autostrade presentera’ il piano per la demolizione della struttura.

SIRIA: RAID AEREI SU IDLIB. USA, VENERDI’ CONSIGLIO ONU
CASA BIANCA, SE ASSAD USERA’ LE ARMI CHIMICHE REAGIREMO

Jet russi hanno cominciato a bombardare assieme a velivoli militari governativi siriani obiettivi nella regione di Idlib, al confine con la Turchia e ultima roccaforte anti-regime nella Siria nord-occidentale. Lo riferisce l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), secondo cui i primi civili sono stati uccisi. La Casa Bianca replica: ‘Se il presidente siriano sceglie di usare di nuovo armi chimiche, gli Usa e i suoi alleati risponderanno rapidamente ed in maniera adeguata’.
Gli Usa, intanto, organizzeranno venerdi’ una riunione del consiglio di sicurezza Onu, di cui hanno la presidenza di turno, sulla situazione a Idlib.

LIBRO-BOMBA REPORTER WATERGATE. TRUMP, STORIE INVENTATE
CONSIGLIERI LO CHIAMANO IDIOTA,COMPLOTTANO PER EVITARE DANNI

Un “idiota”, uno “squilibrato”, un “bugiardo professionale”, un presidente che ha la comprensione di “un alunno di quinta elementare”. Lo pensano di Donald Trump alcuni dei suoi ex o
attuali collaboratori, impegnati nella “Crazytown” della Casa Bianca ad evitare danni irreparabili alla sicurezza nazionale con una sorta di strisciante “colpo di stato amministrativo”. E’
la fotografia della West Wing di ‘Fear: Trump in the White House’, il nuovo libro di Bob Woodward, il leggendario reporter 2 volte premio Pulitzer che insieme a Carl Bernstein rivelo’ i
retroscena del Watergate. Immediata la replica della Casa Bianca: “Questo libro non e’ altro che storie inventate, molte da ex dipendenti scontenti, raccontate per fare sembrare il presidente negativamente”, afferma la portavoce Sarah Sanders.

UE: OETTINGER, GOVERNO ITALIANO VUOLE DISTRUGGERE L’EUROPA
COMMISSARIO, INSIEME A POLONIA, UNGHERIA E ROMANIA

Il progetto europeo e’ in ‘pericolo mortale’, minacciato da avversari sia dentro sia fuori l’Ue e ‘alcuni all’interno dell’ Europa lo vogliono indebolire o addirittura distruggere: la
Polonia, l’Ungheria, la Romania, il governo italiano’. Cosi’ il commissario Ue al Bilancio Guenther Oettinger, secondo quanto riporta Politico, durane un intervento martedi’ sera a Bruxelles.
La rapida approvazione del prossimo bilancio Ue da parte dei leader nazionali e dell’europarlamento Ue dimostrerebbe che l’Ue e’ ancora capace di agire nonostante queste sfide, ha aggiunto.


MACRON AI MINIMI DI POPOLARITA’ VARA IL RIMPASTO DI GOVERNO
SI DIMETTE UN’ALTRA MINISTRA. DOPO HULOT, VIA ANCHE FLESSEL

Nuovo colpo per il governo francese. La ministra per lo Sport Laura Flessel ha deciso di dimettersi dall’esecutivo di Edouard Philippe ‘per motivi personali’. Un’altra defezione dopo le
dimissioni a sorpresa del ministro della Transizione ecologica, Nicolas Hulot. Crollato di dieci punti nei sondaggi, Macron dovrebbe annunciare il rimpasto di governo entro stasera.

AMAZON RECORD, TOCCA I 1.000 MILIARDI DI CAPITALIZZAZIONE
ILIAD A 1,5 MLN ABBONATI, TIM IN BORSA PERDE FINO AL 6%

Record per Amazon che tocca i 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato, con i titoli volati a 2.050,27 dollari per poi ripiegare. Amazon entra cosi’ nel super esclusivo club dei 1.000 miliardi, di cui fa parte solo Apple. Scivolone per Tim che tocca -6% ai minimi degli ultimi 5 anni dopo il report su Iliad, che chiude il primo semestre in Italia con 9 milioni di ricavi e, ad agosto, 1,5 milioni di abbonati.

(ANSA).

(Visited 72 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago