Il consigliere regionale a TeleAmbiente: “Un atto per portare al passo coi tempi la Regione sui temi dei diritti umani di terza generazione”.

Quando mancano meno di due mesi alla probabile approvazione definitiva della modifica della Costituzione per l’inserimento dell’ambiente nei principi fondamentali, dalla regione Lazio arriva una proposta analoga. A farla è il consigliere di Europa Verde, Marco Cacciatore.

Consigliere Cacciatore, qual è l’obiettivo della sua proposta di inserire i temi dell’ecologia e dell’ambiente nello statuto della Regione Lazio? 

“L’obiettivo è elevare a valore fondamentale la tutela ambientale. Nello statuto della Regione Lazio esiste già un richiamo alla tutela ambientale ma è inserito tra gli altri obiettivi. Questo significa che esiste un eterno conflitto tra tutti gli altri obiettivi che la Regione si prefigge e l’esigenza della tutela dell’ambiente, del benessere degli animali e della cura dell’ecosistema e della sostenibilità. Elevando a livello fondamentale l’ecologia, noi non avremmo più questo problema. Non dovremmo più misurare le esigenze di sviluppo con quelle di tutela ambientale”. 

La proposta arriva quasi in contemporanea con la fine dell’iter di riforma della Costituzione che porterà all’inserimento dell’ambiente nella Carta. 

“Laddove, come mi auguro, la  riforma costituzionale dovesse vedere la luce e con l’inserimento dell’ambiente nello statuto della Regione Lazio, faremo un passo in avanti verso i cosiddetti diritti umani di terza generazione, nel solco di tutte le costituzioni occidentali. Perché la tutela dell’ambiente, dell’ecosistema e della sostenibilità, soprattutto nel loro aspetto intergenerazionale, è un obiettivo che il costituzionalismo sostanziale cerca di conseguire da decenni. Con questa nostra iniziativa miriamo a portare a passo coi tempi la Regione Lazio”. 

Trasporto animali, il Parlamento Ue chiede regole più severe per il loro benessere

 

Quello attuale, insomma, è un momento propizio per fare proposte di questo tipo.

“È un momento propizio, anche se poi molto spesso il ‘green’ che va per la maggiore si rivela ‘greenwashing’. E invece questa proposta è tutt’altro che formale. Intende ispirare ogni attività della della Regione Lazio”. 

In che modo? 

“Elevando la tutela dell’ambiente a valore fondamentale del nostro statuto, lo sviluppo economico si potrà compiere soltanto annoverando la tutela ambientale. Per fare un esempio, in caso di iniziative di insediamenti edilizi o industriali che non rispondano alle esigenze del territorio e quindi impattano sull’ambiente in maniera insostenibile, non si porrà più il dubbio tra esigenze ambientali ed economiche. Perché la tutela dell’ecosistema sarà tra i valori fondamentali e quindi primari”. 

La Spezia, Enel chiude la centrale a carbone. Il Wwf: “Ottima notizia”

 

Si aspetta una convergenza significativa in Consiglio regionale sulla sua proposta? 

Sì, perché tutte le anime della maggioranza, e voglio sperare anche delle opposizioni, saranno pronte ad accettare questa proposta se sono veri gli obiettivi dichiarativi dal punto di vista politico che professano quelle forze politiche. È importante che si crei questa convergenza perché è nelle istituzioni più prossime al cittadino che devono vedere la luce le proposte più concrete sull’ambiente che invece, come abbiamo visto con la Conferenza sul clima di Glasgow, fanno fatica ad essere accettate nei consessi internazionali”. 

E sui tempi? Si aspetta una velocizzazione dei lavori in Commissione affari costituzionali e statutari? 

“Qui in Regione abbiamo un iter più veloce rispetto a quello delle riforme della costituzione a livello parlamentare. Io spero che sia possibile arrivare all’approvazione in consiglio anche prima dell’approvazione definitiva della riforma costituzionale alla Camera. È una speranza a cui chiaramente farò seguire un impegno concreto e quotidiano nell’opera di sensibilizzazione nei confronti degli altri colleghi al consiglio”. 

Energia, Cingolani a Bruxelles: “Giusto valutare il nucleare”. Europa Verde: “Si dimetta”

Articolo precedentePioli “Tornare a vincere con continuità per restare in alto”
Articolo successivoSpalletti “Atalanta cliente scomodo, dobbiamo restare uniti”