Lamponi, ricchi di antiossidanti e ricostituenti

Lamponi. Con queste bacche facciamo il pieno di sostanze indispensabili per la nostra salute. Possiamo consumarle quotidianamente nella stagione estiva, ci regalano vitamine e minerali e ci proteggono dalle malattie, sono antinfiammatori e depurativi del sangue. Ecco tutte le proprietà di questi superfood.

Composizione e nutrienti

Il lampone è composto per la maggior parte di acqua (più dell’85%), da fibre alimentari, da zuccheri e da proteine e grassi in bassa percentuale. Nel lampone troviamo sali minerali importanti come magnesiosodio, fosforo, potassiozincoferro, selenio, manganeserame vitamina A, vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5, B5, B7), vitamina Cvitamina Evitamina K e J. Inoltre contengono luteina e zeaxantina, beta-carotene e alfa-carotene. Nel lampone sono presenti diversi tipi di zuccheri come il destrosio, il fruttosio e il saccarosio.

Proprietà

In fitoterapia i lamponi sono consigliati per le loro proprietà vitaminizzanti, antiossidanti, ricostituenti, astringenti e antinfiammatorie; gli infusi ed i decotti di foglie [ricche di tannini e flavonoidi (rutina)], sono invece noti per le loro proprietà diuretiche, astringenti (consigliati nel trattamento della diarrea) ed antinfiammatorie (utili in presenza di stomatiti, stati infiammatori intestinali e, in gargarismi, nel mal di gola).

Proprietà antitumorali

I lamponi sono noti per le loro proprietà antitumorali, grazie all’alto contenuto di vitamina C: da recenti studi è emerso che il lampone è ricco di acido ellagico, un potente antiossidante con la capacità di inibire la proliferazione delle cellule tumorali, in particolare quelle che interessano l’apparato gastro-intestinale.

Perché antinfiammatorie

Le foglie di lampone sono ricchissime di tannini, delle sostanze chimiche che vantano delle proprietà curative in grado di apportare benefici alla nostra salute. La tisana alle foglie di lampone, ad esempio, è utile in caso di diarrea, inoltre è molto efficace se si hanno gola o occhi infiammati. Per lenire la gola, bisogna fare dei gargarismi con l’infuso, mentre per alleviare l’infiammazione gli occhi è necessario fare degli impacchi imbevendo un batuffolo di cotone nell’infuso e applicandolo sulle palpebre.

Proprietà cosmetiche

Le sostanze antiossidanti, come la vitamina C, presenti nel lampone esercitano delle ottime proprietà cosmetiche. Gli antiossidanti proteggono la pelle dalle radiazioni dei raggi UV e dall’inquinamento; l’olio essenziale di lampone, inoltre, può essere utilizzato per creare delle maschere per il viso antiage, che mantengono la pelle giovane e prevengono la formazione delle rughe. Ma non solo, i lamponi sono ricchi di vitamina B7, una sostanza che aiuta l’organismo ad assorbire meglio l’acido folico: i folati sono i responsabili della salute di unghie e capelli, e consumare regolarmente lamponi vuol dire rafforzare le unghie e mantenere i capelli forti e lucenti.

Modalità d’uso

Infuso: 1 cucchiaio raso di foglie di lampone, 1 tazza d’acqua. Versare le foglie nell’acqua bollente e spegnere il fuoco. Coprire e lasciare in infusione per 10 min. Filtrare l’infuso e berlo lontano dai pasti per usufruire dell’azione diuretica; al momento del bisogno in caso di diarrea; utilizzarlo come lozione per gargarismi in caso di stomatiti e mal di gola. Il macerato glicerinato delle gemme: 40-50 gc a metà mattina e 40-50 gc a metà pomeriggio, lontano da pasti, per le sue proprietà sul sistema ormonale femminile.

Controindicazioni

I lamponi sono da evitare in caso di gotta o problemi ai reniperché contengono acido ossalico. Inoltre, può interagire con i farmaci a base di ferro, limitandone l’assorbimento.  In caso di gravidanza e allattamento, il lampone è ben tollerato ma è sempre bene consultare il ginecologo prima di ricorrere a rimedi fitoterapici.

Curiosità

L’utilizzazione dei lamponi come frutto commestibile risale a tempi assai antichi, ed è certo che i Greci e i Romani se ne cibavano con “grande diletto”.
 Il nome scientifico Rubus idaeus traduce l’antica denominazione di “rovo del monte Ida”. I lamponi sono molto apprezzati per la preparazione di marmellate, sciroppi e da essi si ricava anche il noto liquore chiamato “ratafia”. Nella medicina popolare questi frutti erano utilizzati per la loro azione rilassante per il sistema nervoso. Un tempo i frutti di queste piante venivano usati anche per profumare il vino e tuttora sono impiegati per aromatizzare bevande, liquori, e sciroppi.

 

SUPERFOOD, LE 10 BACCHE CHE FANNO BENE ALLA SALUTE

(Visited 37 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diretta Live
Diventa Green!