I due titolari dell’azienda sono stati denunciati dai Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare di Roma

La tecnica scelta dai titolari di un’azienda di trasformazione e confezionamento di latte vaccino, yogurt e burro per truffare i clienti era tanto semplice da lasciare a bocca aperta.

I due imprenditori della provincia di Viterbo acquistavano a basso prezzo latte vaccino convenzionale italiano o di provenienza estera, già confezionato in tetrapak. E con questo latte riempivano le bottiglie di vetro della loro azienda applicando anche l’etichetta “bio”. 

A scoprire il tutto sono stati i Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare di Roma, coadiuvati dalla Stazione Carabinieri di Monterosi, in provincia di Viterbo, nell’ambito di controlli nel settore lattiero caseario.

I due titolari sono stati denunciati per frode in commercio e combustione illecita di rifiuti.

Come funzionava la truffa del finto latte bio

I due titolari dell’azienda del Viterbese avevano davvero pensato a tutto. Sulle etichette del finto latte bio, oltre alle false indicazioni riguardo la natura biologica e l’origine italiana del prodotto, era stato applicato anche il logo di un ente certificatore.

Salmonella nel cioccolato Kinder, 150 casi in tutta Europa. Scoperto il motivo

“Gli accertamenti – spiegano i Carabinieri – hanno consentito di individuare un capannone privo di autorizzazione sanitaria, all’interno del quale venivano stoccati i prodotti lattiero caseari acquistati, le bottiglie ed i contenitori utilizzati per il compimento dell’attività illecita, un furgone sprovvisto di vano refrigeratore utilizzato per il trasporto e consegna della merce fraudolentemente riconfezionata ai punti vendita al dettaglio, nonché di documentare lo smaltimento illecito delle confezioni di tetrapack del latte acquistato, che venivano date alle fiamme in un terreno sul retro del deposito abusivo”.

Durante le indagini, i militari dell’Arma hanno posto sotto sequestro oltre 25 kg di prodotti lattiero caseari, il capannone con all’interno 2 frigoriferi industriali ed il furgone, risultato sprovvisto anche di assicurazione e revisione.

Mascherine al chiuso, Sileri: “Auspicabilmente via dal prossimo mese”

Articolo precedenteBollette, la Camera approva il decreto energia coi tagli alle bollette e nuove regole sui condizionatori
Articolo successivoCondannati a 4 mesi di reclusione per maltrattamento di animali i titolari del Circo Martin