Rilanciare la centralità della blue economy all’interno della strategia economica nazionale come fattore fondamentale di ripresa post Covid-19. Evento venerdì 22 maggio in diretta sulla nostra pagina Facebook.

Si svolge venerdì 22 maggio, ore 11:00, l’evento web dal titolo “L’Italia riparta dalla Blue Economy: trasporto marittimo, cantieri navali e difesa del mare”, promosso dalla Fondazione UniVerde e dall’Agenzia di stampa Italpress in collaborazione con Marevivo, TeleAmbiente e SOS Terra Onlus, e con il supporto di Marnavi e Idroambiente.

Virus e smog, mappe shock da satelliti: serve piano antismog in Decreto Rilancio e azioni UE

L’evento sarà occasione per rilanciare la centralità della blue economy all’interno della strategia economica nazionale come fattore fondamentale di ripresa post Covid-19. Occorre un intervento ambizioso che sappia guardare al futuro per affrontare l’emergenza disoccupazione e cassa integrazione con investimenti per favorire la costruzione di nuove navi italiane ad alta tecnologia e la trasformazione di quelle esistenti e con l’obiettivo di contenere lo spostamento di capitali e lavoro all’estero.

Sostenere la rinaturalizzazione delle aree costiere e valorizzare le aree protette per rilanciare il turismo sostenibile e l’ecoturismo garantendo trasferimenti marittimi sempre meno inquinanti e sempre più sicuri. Intervenire sui sistemi di dissalazione per garantire un approvvigionamento idrico sicuro e sostenibile.

Ambiente, la petizione #RipartiamoSenzaMonouso ha già raggiunto quota 15mila firme

Intervengono: 

  • Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde; 
  • Tullio Berlenghi, Capo Segreteria Tecnica del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; 
  • Domenico Ievoli, Presidente di Marnavi; 
  • Antonio Cavallo, Componente Comitato giuridico di Marevivo.

Conclude: Carla Ruocco, Presidente Commissione Parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario.
Modera: Gaspare Borsellino, Direttore Responsabile di Italpress.

L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sulle Pagine Facebook della Fondazione UniVerde di TeleAmbiente, di SOS Terra Onlus e di Italpress, e in diretta televisiva su TeleAmbiente, ai canali Ch. 78 (Lazio e Umbria) e Ch. 812 (Lombardia) del digitale terrestre.

Articolo precedenteWuhan, la città cinese vieta il consumo di animali selvatici dopo il COVID-19
Articolo successivoDeforestazione, i supermercati britannici minacciano di boicottare i prodotti brasiliani