TORINO (ITALPRESS) – La Juventus ha chiuso il suo 2021 con una vittoria. Lo ha fatto all’Allianz Stadium di Torino battendo il Cagliari per 2-0, complicando ulteriormente la situazione della squadra sarda sempre in zona retrocessione e del suo allenatore Walter Mazzarri, la cui panchina è da stasera ancora più instabile. In corsa per rientrare nelle zone alte della classifica, la Juventus è inevitabilmente scesa in campo inserendo la trazione anteriore contro un Cagliari che a tratti ha cercato di alzare il proprio baricentro per non subire troppo la pressione dei bianconeri. Per quasi tutta la prima frazione, la retroguardia rossoblù ha cercato di respingere l’offensiva della Juventus e quando non sono stati i giocatori ospiti a negare la gioia ai padroni di casa è stato un palo a mettersi di mezzo: è successo all’11 quando un cross dalla destra di Cuadrado ha trovato il colpo di testa a botta sicura di Kean che è andato ad impattare sul legno alla destra di Cragno. Niente e nessuno invece ha negato la gioia all’attaccante numero 18 della Juventus al 40′ quando, su un traversone di Bernardeschi, si è liberato dalla marcatura di Zappa e ha colpito di testa, stavolta forse in maniera poco ortodossa, sorprendendo il già citato Cragno. Cagliari più dinamico nella ripresa e clamorosa l’occasione mancata da Dalbert al quarto d’ora che avrebbe portato i sardi sulla parità: sul cross rasoterra dalla destra di Bellanova, il brasiliano ex Inter ha svirgolato a pochi passi dalla porta difesa da Szczesny. Al 23′ è stato invece l’estremo difensore polacco della Juventus a ergersi a protagonista deviando d’istinto in corner un colpo di testa di Joao Pedro imbeccato millimetricamente dalla destra da Zappa. Non ha invece sbagliato Bernardeschi al 38′ quando, servito da un filtrante in contropiede di Kulusevski, ha puntato la parte sinistra dell’area di rigore e con un mancino in diagonale ha suggellato la sua prestazione e chiuso la partita.
(ITALPRESS).

Articolo precedenteL’Atalanta sbatte sul muro del Genoa, pari senza reti
Articolo successivoMinacce sui social al ministro Brunetta, quattro denunciati