Breaking News

COPPA ITALIA, JUVE-ATALANTA. PROBABILI FORMAZIONI. DIRETTA TV RAI

Condividi

Torino. Dopo l’incontro di campionato di domenica scorsa rinviato per neve, Juventus e Atalanta si trovano nuovamente di fronte. Questa volta in palio c’è la fina di Coppa Italia. All’andata la Juve si impose a Bergamo per 1-0 con un gol nei minuti iniziali di Gonzalo Higuain.

Nessuna squadra nell’era moderna ha mai vinto la Coppa nazionale per quattro volte di fila: siamo in corsa come Psg e Barcellona”, ha detto mister Allegri nella conferenza stampa di vigilia. “L’Atalanta ha voglia di rifarsi dopo l’Europa League, l’andata non conta. L’1-0 dà pochi vantaggi, dobbiamo fare gol“. Il sogno di Gasperini è quello di raggiungere la terza finale di coppa Italia nella storia del club orobico (dopo quelle perse contro Napoli e Fiorentina nel 1987 e nel 1996). “Vincere sarebbe un’impresa – ha il tecnico dei bergamaschi – comunque la semifinale è già di per sé un grande risultato. Sarà difficile, come lo è stato al San Paolo. L’Atalanta non giocava questo tipo di gare da tanto tempo e deve crederci”.

La Juve dovrà fare a meno di Cuadrado, Higuain, Bernardeschi e De Sciglio. Fuori per squalifica Bentancur, in attacco Mandzukic sarà la punta centrale con Alex Sandro e Douglas Costa ai suoi lati. A centrocampo Marchisio è favorito su Sturato, mentre in difesa Rugani su Barzagli e Benatia. Nella Dea indisponibili Petagna per infortunio e Toloi squalificato. Hateboer e Spinazzola saranno gli esterni, Cristante agirà da trequartista alle spalle del duo Ilicic-Gomez.

17.30 Juventus – Atalanta (diretta tv esclusiva Rai 1)

CLICCA SUL LINK PER SAPERNE DI PIU’ SULLO STREAMING:

CALCIO IN TV, TUTTE LE DIRETTE STREAMING SENZA PAGARE

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Asamoah; Marchisio, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Mandzukic, Alex Sandro; All.: Allegri.

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Masiello, Caldara, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Spinazzola; Cristante; Ilicic, Gomez; All.: Gasperini.

(Visited 152 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago