IUS SOLI, MINNITI: “SI APPROVI ENTRO LEGISLATURA”

Di Vanessa De Vita

La legge sullo “ius soli” deve avere il via libera entro questa legislatura. Lo chiede al suo stesso governo, il ministro dell’Interno Marco Minniti, che si dice certo di poter trovare una maggioranza parlamentare a questo scopo. È infatti il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, il principale ostacolo all’approvazione della legge. “Dobbiamo fare una battaglia politica e culturale” – afferma Minniti, sottolineando che non vi è alcun rapporto tra lo ius soli e gli sbarchi di migranti. I flussi – spiega ancora – “si possono governare tenendo conto del principio di umanità e della tenuta democratica del Paesi di provenienza”. “L’Italia è un Paese che ha accolto e accoglierà ancora” – conclude. “La legge sullo Ius soli è diventata dibattito elettorale, stiamo affrontando un problema di così lungo periodo con lo sguardo a una elezione che arriva tra quattro mesi” – ha detto l’ex presidente del Consiglio e della Commissione Europea, Romano Prodi, per il quale, “una volta sgomberato il campo con la legge finanziaria” sarà possibile approvare la legge sullo ius soli, chiarendo però bene “che non c’entra niente con gli sbarchi”. Dal canto suo, Gentiloni confida nel pressing della Chiesa, magari attraverso monsignor Fisichella, per convincere definitivamente il titolare della Farnesina a votare una legge che comunque non ha mai apertamente osteggiato.

(Visited 77 times, 1 visits today)

Leggi anche

Call Now ButtonDiventa Green!