Breaking News

ARGENTINA-ITALIA: PROBABILI FORMAZIONI. DIRETTA TV RAI

Condividi

Italia. E’ pronta a scendere in campo la nuova nazionale targata Gigi Di Biagio. Gli azzurri affronteranno questa sera all’Eithad Stadium di Manchester l’Argentina di Jorge Sampaoli. Sarà il primo test ufficiale della Nazionale dopo la scottante eliminazione dai mondiali di Russia 2018 ad opera della Svezia. Tanti volti nuovi a Coverciano, a partire ovviamente dal c.t. Di Biagio fino ad arrivare a  Ferrari, Chiesa e Cutrone.

L’Argentina si schiererà con 4-2-3-1 con Higuain unica punta. A supporto del Pipita giocheranno Lanzini, Messi e Di Maria. Biglia e Paredes a metà campo, Fazio e Otamendi al centro della difesa. Gigi Di Biagio si affiderà al 4-3-3 con Florenzi terzino destro, Spinazzola a sinistra, Bonucci e Rugani centrali di difesa. Jorginho sarà il playmaker con Parolo e Verratti ai suoi lati. Tridente offensivo con Candreva-Immobile-Insigne.

Venerdì 23 marzo ore 20.45 Argentina – Italia (diretta tv Rai1)

 

ARGENTINA (4-2-3-1): Romero; Mercado, Fazio, Otamendi, Tagliafico; Biglia, Paredes; Lanzini, Messi, Di Maria; Higuain; All.: Sampaoli.

ITALIA (4-3-3): Buffon; Florenzi, Rugani, Bonucci, Spinazzola; Parolo, Jorginho, Verratti; Candreva, Immobile, Insigne; All.: Di Biagio.

(Visited 83 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago