Istat, a novembre cala l’inflazione e aumentano gli occupati

L’inflazione acquisita del 2023 ovvero l’inflazione annuale calcolata ipotizzando che i prezzi rimangano stabili anche nel mese di dicembre, è pari al 5,7%.

Cala l‘inflazione e aumentano gli occupati. Sono incoraggianti i dati Istat relativi al mese di novembre. Sono 27mila gli occupati in più rispetto al mese precedente, 458mila aggiuntivi se il raffronto si fa con lo stesso mese del 2022.

Il tasso di occupazione nel nostro Paese sale al 61,8 %, è un nuovo massimo storico.

L’aumento è confortante poiché si tratta di contratti a tempo indeterminato e coinvolge sia uomini che donne. Calano inoltre gli inattivi mentre aumentano le persone che cerano lavoro. Rimane altissimo il tasso di disoccupazione giovanile pari al 24,7%.

Sul fronte dell’inflazione, l’aumento dei prezzi è dello 0,8%. Complici della frenata sono i prezzi dell’energia e dei settori alimentare, servizi relativi ai trasporti e servizi culturali. L’inflazione acquisita del 2023 ovvero l’inflazione annuale calcolata ipotizzando che i prezzi rimangano stabili anche nel mese di dicembre, è pari al 5,7%.