Animali

Invasione locuste, la Cina vuole utilizzare le anatre per combattere gli sciami

Condividi

La Cina vuole impiegare 100,000 anatre per combattere l’invasione di locuste in Pakistan. Una singola anatra è in grado di divorare 200 locuste al giorno.

La Cina vuole utilizzare 100,000 anatre nel vicino Pakistan per aiutare il paese a combattere le locuste che stanno devastando i raccolti. Gli agricoltori sostengono che una singola anatra possa mangiare più di 200 locuste al giorno e sono più efficaci dei pesticidi. Il Pakistan ha dichiarato l’emergenza a inizio mese, essendo costretto ad affrontare la più grande invasione di locuste degli ultimi venti anni.

Invasione locuste, l’Uganda dispiega l’esercito per distruggere gli sciami

Il governo cinese ha annunciato che avrebbe inviato un team di esperti in Pakistan per sviluppare i piani specifici per combattere le locuste. Lu Lizhi, della Zhejiang Academy of Agricultural Sciences, ha descritto le anatre come “armi biologiche”, sostenendo che mentre i polli sono in grado di mangiare solamente 70 locuste al giorno, un’anatra è in grado di mangiarne tre volte tanto. “Alle anatre piace stare in gruppo quindi sono più facili da gestire”. Il primo tentativo verrà fatto nel mese di marzo nella provincia dello Xinjiang e in caso di successo le anatre verranno inviate nel Sindh, nel Balochistan e nel Punjab, le tre più province del Pakistan più colpite dalle locuste.

Invasione di locuste, il racconto di una donna: “Non c’è rimasto più nulla”

Nel 2000 la Cina ha utilizzato 30,000 anatre per combattere le locuste. Secondo l’ONU l’infestazione corrente in Pakistan è nata a seguito della stagione dei cicloni del 2018-2019 che ha portato a forti piogge nella Penisola arabica e ha permesso a tre generazioni di locuste di crescere senza essere individuate. Le locuste poi si sono diffuse in Asia e in Africa orientale.

Locuste, allarme FAO: “Africa invasa da 200 miliardi di esemplari”

A gennaio, l’ONU ha chiesto l’aiuto della comunità internazionale per combattere le locuste del deserto in Africa. Etiopia, Kenya e Somalia stanno facendo i conti con una delle peggiori invasioni di locuste della storia, che sta distruggendo i raccolti di tutta la regione.

 

(Visited 76 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago