Inquinamento

Invasione di dischetti di plastica sulle spiagge dell’Isola d’Elba: un altro episodio che mette a rischio la fauna marina

Condividi

Ancora una volta migliaia di dischetti sono comparsi sulle spiagge dell’Isola d’Elba: segnalazioni a Procchio, Biodola, Le Sprizze, Pianosa e Ortano. Legambiente teme che si tratti di filtri di un depuratore portati dalla corrente che potrebbe mettere in serie pericoli gli animali marini.

Dopo l’invasione negli scorsi anni di migliaia di dischetti di plastica sulle spiagge dell’Isola d’Elba, filtri a biomassa adesa provenienti dal cedimento strutturale, nel 2018, di una vasca di un depuratore sulle sponde del fiume Sele, in Campania, sembra che il fenomeno si stia ripetendo. A lanciare l’allarme Legambiente Arcipelago Toscano.

 

Dal primo aprile, sulla base di segnalazioni da parte di cittadini, sulla spiaggia di Procchio, nel Comune di Marciana, si sono spiaggiati centinaia di dischetti, con le stesse caratteristiche di quelli provenienti dal depuratore sul Sele ma di dimensioni minori: poco più grandi di un pollice.
“Dischetti di questa tipologia si trovano in vendita anche su internet, spesso prodotti da industrie cinesi, e servono alla depurazione delle acque. – spiega Legambiente – Se questi dischetti continuassero ad arrivare probabilmente si tratterebbe di qualcosa ancora più pericoloso di quelli del Sele visto che le loro dimensioni ridotte rendono ancora più difficile recuperarli e che possono essere più facilmente ingeriti da tartarughe marine e altre creature del mare”.

Dischetti di plastica sulle spiagge del Tirreno, mistero risolto

Per  l’invasione di dischetti del 2018, otto fra tecnici e funzionari del Comune di Capaccio e Paestum e dell’azienda Veolia sono stati chiamati a rispondere del disastro ambientale e inquinamento doloso a tre anni di distanza dall’incidente, diventando il primo processo in Italia per lo sversamento di plastica in mare.

Le cittadine che li hanno segnalati a Legambiente ne hanno già raccolti a centinaia (sono arrivate subito altre segnalazioni per le spiagge elbane di Ortano, nel Comune di Rio, delle Sprizze, nel Comune di Marciana Marina, della Biodola e delle Ghiaie nel Comune di Portoferraio, Norsi e Reale, nel Comune di Capoliveri, e all’isola di Pianosa, nel Comune di Campo nell’Elba).
(Visited 181 times, 7 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago