Breaking News

INTER-CAGLIARI: PROBABILI FORMAZIONI. DIRETTA TV STREAMING

Condividi

Nell’ultimo turno infrasettimanale della stagione, l’Inter ospiterà nell’anticipo di questa sera il Cagliari. I nerazzurri vengono da due punti nelle ultime tre partite e hanno bisogno di una vittoria per restare in scia di Lazio e Roma nella volata Champions. I sardi invece sono a caccia di punti per raggiungere la matematica salvezza senza dover soffrire nelle ultime giornate. “La vittoria è l’unico obiettivo – ha spiegato il tecnico dell’Inter Luciano Spalletti – Ci eravamo creati la possibilità di gestire qualcosa, ce la siamo giocata. Abbiamo qualità tecnica, ma dobbiamo anche metterci carattere e fisicità. Dobbiamo mettere qualcosa in più in queste 6 partite”. Spalletti ritrova Brozovic a centrocampo, Candreva potrebbe partire titolare al posto di Rafinha. Difesa a 3 con Skriniar, Miranda e D’Ambrosio, Cancelo e Santon agiranno sulle fasce mentre Gagliardini giocherà affianco a Brozovic a centrocampo. Tante assenze nel Cagliari: a centrocampo mancheranno per squalifica Barella e Cigarini. Probabile l’impiego di Cossu con Ionita e Padoin ai suoi lati. Ballottaggio in difesa tra Castan e Andreolli.

20.45 Inter – Cagliari (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

INTER (3-4-2-1): Handanovic; Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Cancelo, Gagliardini, Brozovic, Santon; Candreva, Perisic; Icardi; All.: Spalletti.

CAGLIARI (3-4-1-2): Cragno; Pisacane, Ceppitelli, Castan; Faragò, Ionita, Padoin Miangue; Cossu; Pavoletti, Sau; All.: D.Lopez.

 

(Visited 72 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago