inquinamento fotografia falsa illusione

Una foto a tema inquinamento ha vinto l’edizione 2022 del Siena Creative Photo Awards. Si tratta della Falsa Illusione, del fotografo portoghese Andrè Boto.

Un fotografo portoghese è stato incoronato vincitore dell’edizione 2022 dei Creative Photo Awards, una sottosezione dei Siena Awards, festival internazionale di arti visive gestito da Art Photo Travel che crea iniziative culturali che mirano a diffondere, promuovere e valorizzare l’art.

André Boto si è guadagnato il titolo vincente con la sua immagine, Siena, La falsa illusione. È stata scattata a Montijo, in Portogallo, e fa luce sugli effetti devastanti dell’inquinamento. La potente immagine è stata selezionata tra decine di migliaia di immagini inviate da fotografi in 128 paesi e da 19 diverse categorie tra cui concettuale, astratto, nudo, matrimonio, natura morta e sperimentale.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Siena Awards (@sienawards)


Dal 1 ottobre al 20 novembre, l’opera di Andre sarà in mostra al Siena Awards Festival insieme ai vincitori di tutte le altre categorie. La mostra di 7 settimane includerà anche gli scatti vincitori dei Siena International Photo Awards e dei Drone Photo Awards. Saranno esposti anche i progetti fotografici personali del danese Siddiqui, un fotografo indiano ucciso mentre documentava il conflitto tra le truppe afghane e i talebani, oltre a opere di Ami Vitale, Dam Winters e Peter Mather.

I vincitori delle singole categorie includono il fotografo bulgaro Yuliy Vasilev per la sua immagine Fish, You Can nel food and Drink Award, Fenqiang (Frank) Liu è arrivato primo nella categoria Nature and Landscape con l’immagine, Secret Garden e il fotografo australiano Jo Howell ha vinto il premio sperimentale categoria con un’immagine che raffigura evidenti connotazioni geometriche che esaltano l’impressionante capacità delle formiche nelle interazioni sociali.

Articolo precedenteBarbie, il Ryan Gosling versione Ken che sta facendo impazzire la rete
Articolo successivoCampagna Mangiasano 2022, senza sprechi e con diritti del cibo di qualità