Sardegna, gli incendi di questa estate hanno ucciso 30 milioni di api. Un vero e proprio sterminio, quello che emerge dagli ultimi rilevamenti.

Gli incendi in Sardegna hanno distrutto tutto. Non solo la biodiversità, ma anche l’economia locale e i possedimenti di migliaia di cittadini sardi. A farne le spese anche le api, con danni incalcolabili per gli apicoltori. I roghi, secondo una stima, hanno ucciso solo questa estate almeno 30 milioni di api, distruggendo almeno 500 alveari. Lo riporta EuroNews.

Gli apicoltori sardi confermano le stime, con un vero e proprio sterminio concentrato soprattutto nei giorni più drammatici del 24 e 25 luglio scorsi, con i roghi che hanno devastato la provincia di Oristano. Per aiutare la Sardegna dopo un’estate da incubo, sul web sono presenti campagne per favorire la ricostruzione, ma dietro le buone intenzioni di chi vorrebbe dare il proprio contributo potrebbero nascondersi raccolte fondi fraudolente. Per questo, gli apicoltori sardi, che ribadiscono di non volere offerte in denaro, chiedono di essere aiutati in questi modi: acquisto del miele locale, aiuti in nutrizione o per la sostituzione del materiale perduto.

Articolo precedenteClima, l’Unicef: “Un miliardo di bambini a rischio estremo”. Greta Thunberg attacca il Regno Unito
Articolo successivoAustralia, scoperto un corallo gigante: largo 10 metri e alto 5, ha almeno 400 anni