Home Breaking News Ilaria Salis ringrazia Mattarella per la telefonata al padre

Ilaria Salis ringrazia Mattarella per la telefonata al padre

Ilaria Salis

Le immagini dell’antifascista incatenata mani e piedi e costretta a saltellare per raggiungere il suo posto in aula hanno impressionato l’opinione pubblica e suscitato indignazione nel mondo politico.

Mi ha molto impressionato che abbia telefonato lui in prima persona e che lo abbia fatto con questa rapidità. Lo ringrazio davvero tanto per il suo coinvolgimento”, così Ilaria Salis ha commentato la telefonata che sabato 30 marzo il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha fatto al padre, che ha riferito il ringraziamento della figlia.

L’antifascista è reclusa a Budapest in regime di carcerazione preventiva da 13 mesi. La donna è accusata di tentato omicidio per avere aggredito due neonazisti per strada, sebbene non sussistano prove schiaccianti della partecipazione al pestaggio, a cui Salis nega di avere preso parte. la donna è accusata anche di fare parte del gruppo antifascista Hammerbande che è noto per colpire a martellate i neonazisti.

Dopo avere più volte invocato l’intervento delle autorità italiane, Roberto Salis, in polemica con l’operato dei ministri del governo Meloni, aveva dichiarato di volere chiedere aiuto a Sergio Mattarella per tentare di porre fine alla carcerazione. Poco dopo è arrivata la chiamata del capo dello Stato.

Nella telefonata a Roberto Salis, Mattarella ha affermato che la differenza tra il sistema italiano, ispirato ai principi europei, e quello ungherese ha determinato una disparità che ha colpito tanto il Presidente quanto l’opinione pubblica. L’uomo ha dichiarato al quotidiano Repubblica che Mattarella ha ribadito di non possedere degli strumenti per intervenire direttamente, poteri che spettano al governo Meloni, ma di poter offrire soltanto la sua vicinanza e solidarietà. Gesto molto apprezzato dalla famiglia Salis.