Italpress

Il Milan torna a vincere a San Siro, 2-1 al Genoa

Condividi

MILANO (ITALPRESS) – Senza lo squalificato Ibrahimovic, il Milan torna a vincere a San Siro dopo quattro gare interne senza tre punti. A due mesi dall’ultimo successo casalingo contro il Crotone, la squadra di Pioli si impone 2-1 sul Genoa e blinda il secondo posto con 66 punti in classifica. Nel primo tempo, le due squadre trovano il gol sugli sviluppi di un calcio piazzato. Al 13′, dopo una punizione di Theo Hernandez, Rebic si fionda su un pallone vagante, si coordina da fuori area e di controbalzo trova l’angolo più lontano per Perin. Ma al 37′ c’è il pareggio rossoblù: Zajc da calcio d’angolo disegna un traversone perfetto per la testa di Mattia Destro che anticipa Tomori e sigla il suo undicesimo gol stagionale in campionato. Al 48′ il Milan parte bene e spreca l’occasione per il vantaggio con l’autore dell’1-0. Sugli sviluppi di una bella combinazione sulla destra tra Kalulu e Saelemaekers, la palla arriva al centro per Rebic che calcia alto da posizione favorevole. Ballardini coglie un segnale di pericolo e opta per un doppio cambio: fuori Destro e Ghiglione, dentro Biraschi e Pjaca. L’ex Juve è subito pericoloso e al 56′ lascia partire un destro che spaventa Donnarumma. Alla mezz’ora triplo cambio per Pioli: Kalulu, Leao e Saelemaekers lasciano il posto a Dalot, Mandzukic e Brahim Diaz. Ma al 68′ il Milan trova il nuovo vantaggio con un episodio rocambolesco: Calhanoglu si incarica di un calcio d’angolo, Mandzukic non ci arriva e Scamacca di testa involontariamente deposita il pallone nella sua porta alle spalle di Perin. All’85’ l’ultimo brivido: Pandev crossa, Donnarumma perde il pallone ma Kjaer prima e Tomori poi salvano sulla linea le conclusioni a botta sicura di Masiello e Zajc.
(ITALPRESS).

(Visited 10 times, 2 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago