Cultura

Hemmelig Rom, una biblioteca segreta in mezzo al bosco

Condividi

Da sempre sognate un luogo dove rifugiarvi da tutto e da tutti? Magari in mezzo alla natura, ma con una grande quantità di libri? Da oggi un posto del genere esiste e ha un nome: la Hemmelig Rom (che in norvegese significa “camera segreta“) si trova in America, più precisamente in un bosco nello stato di New York.

Realizzata dallo Studio Padron, la Hemmelig Rom ha una struttura che da fuori può risultare cupa e inquietante, data la sua forma geometrica che ricorda una scatola nera, mentre l’interno presenta uno spazio molto accogliente e intimo, interamente rivestito da legno di quercia (ricavato da alberi caduti e riciclato), e contiene tutto ciò che caratterizza un vero e proprio rifugio per gli amanti dei libri e della natura: un letto, una poltrona, una scrivania, una stufa a legna e ovviamente tanti libri (più di 2.500).

“Non rifiutiamoci”, un libro in cambio di una bottiglia di plastica o una lattina

La stanza, di appena 18 mq., presenta una vasta libreria che avvolge le quattro pareti e anch’essa, come tutto il resto, è stata realizzata in legno, con i tronchi d’albero usati per creare le scaffalature.

Napoli, dopo il caffè arriva anche il “libro sospeso”

Per continuare a leggere l’articolo: https://www.librinelmondo.com/stories/una-biblioteca-segreta-in-mezzo-al-bosco/  di Vincenzo Cammarata

(Visited 32 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago