Breaking News

CALL ME BY YOUR NAME, GUADAGNINO PUNTA L’OSCAR

Condividi

Guadagnino. Vittoria per “Call me by your name“, che con due Gotham si aggiudica film dell’anno e attore rivelazione (Timothée Chalamet). Regia di Luca Guadagnino, un successo tutto italiano sbarca al box office USA collocandosi al tredicesimo posto per l’incasso di 404mila dollari in quattro sale di Los Angeles e New York.

Dopo le sei nomination agli Spirit Awards, continua l’ascesa agli Oscar per il film tratto dall’omonimo romanzo di André Aciman. L’amore estivo tra il diciassettenne Elio (Timothée Chalamet) e il ventiquattrenne Oliver (Armie Hammer) si colloca in un’Italia anni ’80. È l’ incontro tra due anime diverse, quella inquieta del musicista Elio e quella disinvolta dell’affascinante ricercatore Oliver, la cui unione è un richiamo alla bellezza della gioventù e alle passioni estive.
Grandi elogi dalla critica internazionale che ne parlano come di un capolavoro, cult del romanticismo, acuto e sensuale. Guadagnino lamenta però di non essere riconosciuto del nostro Paese. Se sarà più apprezzato lo vedremo nei cinema l’8 febbraio.

(Visited 211 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago