In Groenlandia centinaia di orsi polari sopravvivono senza ghiaccio marino

In Groenlandia i ricercatori hanno individuato una nuova sottopopolazione di orsi polari capace di sopravvivere senza ghiaccio marino. Ecco i dettagli della scoperta.

Gli orsi polari potrebbero sopravvivere anche senza ghiaccio marino. A questa conclusione è arrivato un team internazionale di scienziati guidati da Kristin Laidre dell’Università di Washington dopo avere scoperto in Groenlandia centinaia di esemplari appartenenti a una sottopopolazione sconosciuta dei giganti bianchi dell’Artico. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista “Science“.

Secondo i ricercatori, i “nuovi” orsi bianchi si sono adattati a vivere in un habitat paragonabile a quello che sarà il Polo Nord alla fine del XXI secolo.

A individuare i mammiferi sono stati i cacciatori indigeni e i satelliti posizionati nella parte Sud-Orientale della Groenlandia.

Volevamo esaminare questa Regione, perché non sapevamo molto degli orsi polari nel Sud-Est della Groenlandia, ma non ci saremmo mai aspettati di trovare una nuova sottopopolazione. Sapevamo da documenti storici e conoscenze indigene che c’erano alcuni orsi nella zona. Semplicemente non sapevamo quanto fossero speciali“, ha dichiarato la dottoressa Laidre.

Secondo Beth Shapiro, genetista dell’Università della California a Santa Cruz e ricercatrice all’Howard Hughes Medical Institute, questi giganti fragili “sono la popolazione di orsi polari geneticamente più isolata del pianeta Terra“.

Questi animali vivono oltretutto in un territorio particolare, così da avere accesso al ghiaccio marino soltanto per quattro mesi all’anno, tra febbraio e maggio. Proprio per questo, secondo gli scienziati, durante la caccia alle foche, i plantigradi usano come piattaforma i blocchi ghiacciati d’acqua dolce.

Se ci preoccupiamo della sopravvivenza della specie, allora sì, le nostre scoperte sono promettenti. Penso che ci mostrino come alcuni orsi polari potrebbero persistere nonostante il cambiamento climatico, ma non credo che l’habitat dei ghiacciai sosterrà un numero enorme di orsi polari. Non ce n’è abbastanza. Ci aspettiamo ancora di vedere un forte calo degli orsi polari in tutto l’Artico a causa del cambiamento climatico“, ha concluso Kristin Laidre.

Articolo precedenteAll’orto botanico di Milano l’energia… si sente con la mostra “Feeling the Energy”
Articolo successivoIn Spagna centinaia di rondoni stremati al suolo: è colpa del cambiamento climatico