Roma, Greta Thunberg e il manichino appeso a un ponte. Raggi: “E’ vergognoso”

“Vergognoso il manichino di Greta Thunberg ritrovato appeso a un ponte nella nostra città. A lei e alla sua famiglia la mia solidarietà e quella di tutta Roma”. Lo scrive in un tweet la sindaca di Roma Virginia Raggi.

 

Un manichino che rappresenta l’attivista per il clima Greta Thunberg è stato appeso questa mattina con una corda sotto al ponte in via Isacco Newton, a Roma. Alla sagoma, con treccine e mantello anti-pioggia, era attaccato un cartello con la scritta: “Greta is your God”. Sul posto è intervenuta la polizia.

Chi è Greta Thunberg? La storia della giovane attivista svedese

Dopo l’accaduto è arrivata anche la condanna, con un tweet, della prima cittadina di Roma, Virginia Raggi: “Vergognoso il manichino di Greta Thunberg ritrovato appeso a un ponte nella nostra città. A lei e alla sua famiglia la mia solidarietà e quella di tutta Roma”. “Il nostro impegno sul clima non si ferma”, sottolinea la sindaca sui social.

Minacce aggravate è il reato per cui indaga la Procura di Roma: il procedimento, al momento contro ignoti, è coordinato dal procuratore aggiunto Francesco Caporale che attende una informativa della polizia.

“Contro Greta Thunberg anche violenza macabra! Condanniamo con forza questo gesto di chi non rispetta le idee quando non le condivide”. Lo scrive su twitter il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, governatore del Lazio.

Clima, Greta Thunberg: “Avete rubato i miei sogni con le vostre parole vuote” VIDEO sottotitolato

Greta Thunberg, la giovane attivista svedese che ha mobilitato milioni di attivisti in tutto il mondo. Il discorso di Greta, pronunciato a New York al summit dell’ONU sul clima, esprime il senso di frustrazione, dopo una battaglia che va avanti da un anno. Ma le sue parole e gli appelli degli scienziati sembrano non aver alcun impatto sulla politica, come spiega nel suo intervento fatto di rabbia e commozione.

Tutto questo è sbagliato, io non dovrei essere qui, dovrei essere a scuola, dall’altra parte dell’oceano, eppure voi venite da noi a cercare speranza, come osate! Avete rubato i miei sogni, la mia gioventù con le vostre parole vuote, ma nonostante ciò io sono una dei privilegiati.

(Visited 33 times, 1 visits today)

Leggi anche

Call Now ButtonDiventa Green!