Roma

GRAB BIKE, ALLA SCOPERTA DEL GRANDE RACCORDO ANULARE DELLE BICI. SABATO 12 MAGGIO 2018

Condividi

Grab Bike.  E alla vigilia dell’Appia Day, sabato1 2 maggio a Roma si pedala con la GRAB BIKE, 45 km per far scoprire il futuro GRAB, il Grande Raccordo Anulare delle Bici. Organizzato da Legambiente, FIAB Roma Ruotalibera, VeloLove, Touring Club Italiano, con il patrocinio dell’Eroica (manifestazione cicloturistica sui percorsi storici del ciclismo nel Senese).

Una pista ciclabile che si snoda per tutta la città, in parte già esistente, in parte da realizzare, un progetto ciclopedonale che si sviluppa completamente all’interno della città di Roma, tra paesaggi antichi e moderni, finanziato dalla legge di stabilità 2016.

La GRAB BIKE partirà sabato 12 maggio alle ore 10.00 dall’Arco di Costantino, percorrendo il museo a cielo aperto dell’Appia Antica, per poi costeggiare l’ininterrotta successione di archi di trionfo degli Acquedotti romani, raggiungere i quartieri della street art e le affascinanti aree verdi di Roma come la Riserva Naturale dell’Aniene e il Parco di Villa Ada, dove è prevista la sosta per il pranzo.

Nel pomeriggio si toccheranno le storiche mete della Capitale: Villa Borghese, San Pietro, Castel Sant’Angelo e Trastevere. Chi non vorrà completare il giro di 45 km, potrà fermarsi alle tappe intermedie da dove si potrà tornare facilmente al Colosseo.

Per prenotazioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-grab-bike-45190070718

La GRAB BIKE è l’anteprima della terza edizione dell’Appia Day, la grande giornata di festa della “Regina Viarum” in programma domenica 13 maggio a Roma: https://www.teleambiente.it/appia-day-roma-domenica-13-maggio/

 

(Visited 153 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago