Chi è Teresa Bellanova, il Ministro delle Politiche Agricole del Governo Conte Bis

Governo. Classe 1958, brindisina, renziana, senatrice Pd eletta in Emilia Romagna, residente a Lecce, con un passato da sindacalista Cigl partendo dalla Federbraccianti. È il ritratto di Teresa Bellanova, nuovo ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali (Il Turismo, precedentemente accorpato a questo ministero, ritorna come segnale di discontinuità al Ministero dei Beni culturali).

La senatrice Pd, attualmente capogruppo in Commissione Attività Produttive del Senato, ha già ricoperto il ruolo di  Sottosegretaria al Lavoro e poi Viceministro allo Sviluppo economico con i Governi Renzi –Gentiloni.

Chi è Sergio Costa, il Ministro dell’Ambiente del Governo Conte Bis

Nei mesi scorsi la Bellanova aveva difeso la legge sul caporalato scagliandosi senza mezzi termini contro l’ex ministro del lavoro (da domani degli Esteri) Luigi Di Maio.

Inquietante, non trovo altre parole – disse – che un ministro del Lavoro scelga di fare campagna elettorale in questo modo, attaccando una norma che punta a tutelare il lavoro, i lavoratori e le lavoratrici, le imprese sane, la qualità in agricoltura, lo trovo gravissimo. Ancor più grave se confronto quanto affermato domenica con gli impegni assunti nel corso degli Stati generali del settembre scorso, in grande pompa magna, o con quanto detto non oltre un anno fa, dopo gli incidenti mortali proprio nel foggiano dove trovarono la morte prima quattro poi dodici lavoratori immigrati. Invece di moltiplicare ispettori e controlli Di Maio parla di revisione e sburocratizzazione. Vergognoso”.

Governo, chi sono i ministri del Governo conte bis

Attività sindacale

Inizia appena ventenne come sindacalista nel settore dei braccianti e come coordinatrice regionale delle donne Federbraccianti. Ha lavorato nel sud–est barese per poi spostarsi in provincia di Lecce, a Casarano, per contrastare la piaga del caporalato.

Nel 1988 viene nominata Segretaria Generale provinciale della Flai (Federazione Lavoratori AgroIndustria), nella provincia di Lecce.

Nel 1996 diviene Segretaria Generale della Filtea (Federazione italiana Tessile Abbigliamento Calzaturiero), incarico che ricopre fino al 2000, quando entra a far parte della Segreteria Nazionale Filtea con delega alle politiche per il Mezzogiorno, politiche industriali, mercato del lavoro, contoterziarismo e formazione professionale.

Attività politica

Nel 2005 viene eletta componente del Consiglio Nazionale dei Democratici di Sinistra e il 22 aprile 2006 è eletta per la prima volta alla Camera dei Deputati nella lista dell’Ulivo nella circoscrizione Puglia.

Dopo aver partecipato alla fase costituente del Partito Democratico, viene eletta alla Camera dei deputati per la seconda volta nel 2008.

Dal 21 maggio 2008 è componente della XI Commissione (lavoro pubblico e privato).

È riconfermata deputato nel 2013. È Segretario del gruppo PD alla Camera.

Alle elezioni politiche italiane del 2018, sconfitta nel collegio uninominale di Nardò, ove ottiene solamente il 17,36%, viene comunque eletta senatrice nella lista proporzionale del Partito Democratico nella circoscrizione Emilia-Romagna.

(Visited 111 times, 1 visits today)

Leggi anche

Call Now ButtonDiventa Green!