Breaking News

GOVERNO, LUNEDI’ NUOVE CONSULTAZIONI DI MATTARELLA. SALVINI PRONTO A CHIEDERE IL PRE INCARICO

Condividi

Governo, lunedì nuove consultazioni di Mattarella. Salvini pronto a chiedere il pre incarico. Matteo Salvini si dice pronto a chiedere un pre-incarico a Sergio Mattarella, per verificare la possibilità di far nascere un governo da lui presieduto.

Due, le condizioni irrinunciabili: la coalizione (quella di centrodestra) va considerata nel suo insieme e l’unico interlocutore a cui il Carroccio si rivolge resta il Movimento Cinque Stelle.

Nonostante i duri attacchi dei giorni scorsi, Salvini tende ancora la mano a Luigi Di Maio: “sono pronto a sedermi subito al tavolo con lui” – dice.
Il capo politico del MoVimento 5 Stelle intanto, ribadisce che “non è possibile nessun governo del cambiamento con Berlusconi e il centrodestra” e chiede il ritorno alle urne.
Oggi, la direzione del Pd.

Il dibattito, a quanto si apprende, più che sul governo, sarà sugli equilibri interni dopo le parole di Matteo Renzi.

In ogni caso, evitare una conta interna e la conseguente spaccatura, è l’obiettivo comune.

Il Capo dello Stato intanto, ha indetto nuove consultazioni per lunedì prossimo: “a distanza di due mesi le posizioni di partenza dei partiti sono rimaste immutate. Non è emersa alcuna prospettiva di maggioranza di governo. Nei giorni scorsi è tramontata anche la possibilità di una intesa tra il M5s e il Pd. Il presidente Mattarella svolgerà nuove consultazioni, in un’unica giornata, quella di lunedì per verificare se i partiti propongano altre prospettive di maggioranza di governo” – rende noto il Quirinale.

Nessuno – è il punto fermo del Qurinale – verrà inviato in Parlamento senza avere in tasca un accordo con numeri certi.

L’obiettivo del Presidente della Repubblica, è quello di evitare il voto anticipato, non solo a giugno ma anche ad ottobre, visto che in quel periodo cade anche la legge di bilancio ed il Colle ha tutto l’interesse che i conti siano in sicurezza per evitare l’esercizio provvisorio.

Per questo, se non si dovessero aprire nuove prospettive, Mattarella potrebbe ragionare su un governo di tregua.

(Visited 63 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago