Roma

GIRO D’ITALIA, A FRASCATI LA TAPPA DELLA SCIENZA

Condividi

Giro d’Italia.  Si ferma a Frascati per la tappa della scienza il Giro D’Italia. Svelati alle Scuderie Aldobrandini i progetti del mese in rosa che prenderà il via ad aprile. La quarta tappa del Giro d’Italia sarà ricca di eventi che comprenderà vari comuni dei Castelli Romani.

Ci saranno weekend in bici con le ville storiche aperte per godere il territorio in maniera slow. In progetto prevede anche una mobilità sostenibile tra i comuni dei castelli romani. L’arrivo dei ciclisti a Frascati sarà il 14 maggio e dopo aver percorso via di Vermicino , via Enrico Fermi e poi via Tuscolana concluderanno la loro volata finale alla fine della passeggiata davanti al bar Brega.

La ripartenza invece sarà sempre da Frascati il 15 maggio e passerà per l’ombrellino per poi passare da Monte Porzio Catone, Montecompatri, Rocca priora per puntare poi verso Terracina.

Un mese finalizzato a valorizzare il territorio perche questa sarà la tappa del Lazio. All’incontro è intervenuto anche l’assessore allo sport di Frascati Marziale che ha annunciato l’apertura di un ufficio per lo sport di Frascati Per star vicino alle attività sportive e creare quelle sinergie necessarie per crescere insieme.

MAGGIORI INFORMAZIONI

FRASCATI, “CONDIVIDERE PER FAR COMPETERE”. I CASTELLI ROMANI UNITI PER LO SPORT

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago