Oggi, 26 agosto, è la Giornata mondiale del cane. Il migliore amico dell’uomo è però sempre più in difficoltà: si stimano, in tutto il mondo, almeno 200 milioni di randagi.

Oggi, 26 agosto, è la Giornata mondiale del cane. Introdotta nel 2004, questa iniziativa mira a tutelare l’animale considerato per eccellenza il miglior amico del cane. In Italia, come nel resto del mondo, l’emergenza randagi continua a tenere banco. L’Oms stima che, in tutto il mondo, ci siano circa 900 milioni di cani, di cui almeno 200 milioni randagi.

Giornata mondiale del cane, il migliore amico dell’uomo star dei social

In Italia, invece, secondo le stime del Ministero della Salute, nel 2020 erano stati registrati 76.192 ingressi in canili sanitari, 42.665 in canili rifugio e 42.360 adozioni di randagi. Il fenomeno del randagismo è diffuso soprattutto in alcune regioni d’Italia, dove sono molte le colonie di cani randagi e dove gli abbandoni di animali domestici si intensificano nel periodo estivo o con l’apertura della stagione della caccia. Nel nostro Paese, sono circa sette milioni i cani registrati all’anagrafe, un dato che però non tiene conto di un sommerso costituito in gran parte dagli animali randagi. E, come rivela anche LaPresse, il 39% degli italiani che possiedono un cane festeggiano anche il compleanno del loro amico a quattro zampe.

Per questo motivo, la Giornata mondiale del cane è l’evento ideale per sensibilizzare le famiglie a non abbandonare gli animali e a preferire l’adozione di randagi rispetto all’acquisto di cani negli allevamenti. Anche Lush, brand etico di cosmetici, ha deciso di dare il proprio contributo a favore dei cani senza famiglia. Dal 26 agosto al 2 settembre, grazie alle vendite della crema Charity Pot, i vari negozi della catena sosterranno Onlus locali impegnate a contrastare il randagismo. I volontari delle piccole associazioni affiancheranno gli staff dei negozi Lush in attività e iniziative online e condivideranno informazioni utili sul fenomeno del randagismo, sulle attività delle singole onlus e sulla possibilità di adozione dei cani abbandonati.

 

Intanto ieri, a Torino, è arrivata una bella notizia nel bel mezzo di un vero e proprio dramma, quello della palazzina crollata a causa di un’esplosione e che ha causato la morte di un bambino di appena quattro anni. Ettore, un cane rimasto sepolto sotto le macerie, è stato estratto vivo e in buone condizioni di salute dai Vigili del fuoco, dopo oltre 30 ore.

Articolo precedenteFallimenti nei primi sei mesi del 2021 sotto i valori pre-Covid
Articolo successivoElezioni, presentata la lista Roma Ecologista. Raggi: “La capitale leader della transizione ecologica e digitale”