Oggi, 4 ottobre, è la Giornata Mondiale degli Animali. Una ricorrenza che coincide con la festa di San Francesco, protettore degli animali. Coldiretti fa sapere che gli animali domestici sono nelle case del 40% degli italiani, mentre Sergio Costa riporta le parole di Papa Francesco.

Oggi, 4 ottobre, è la Giornata Mondiale degli Animali. Una ricorrenza che coincide con la festa di San Francesco, protettore degli animali e del Creato. Coldiretti ricorda che oltre 4 italiani su 10 (il 40,2%) accolgono gli animali nelle loro case: una presenza in costante aumento, che rappresenta un sostego per combattere le situazioni di stress. Nell’indagine Eurispes citata da Coldiretti emerge che gli animali preferiti degli italiani sono cani (43,6%) e gatti (35,1%), ma non mancano conigli, tartarughe, uccelli, pesci e animali esotici.

 

Il 20,7% degli italiani ha ricevuto un animale in dono, il 19,3% lo ha preso da un canile o da un gattile, il 17,1% lo ha salvato dalla strada, il 13% lo ha acquistato da un allevamento, il 12,3% lo ha acquistato da un negozio di animali, l’11,4% lo ha acquistato da privati, il 5,7% ha tenuto il cucciolo di un animale che possedeva e lo 0,5% lo ha acquistato sul web. Coldiretti ricorda però il lato oscuro del mercato nero, con compravendita illegale di cuccioli: sono oltre 400mila all’anno, con un giro d’affari da 300 milioni di euro.

California, guasto all’oleodotto: uomini e mezzi in azione per limitare il disastro ambientale

Coldiretti lancia anche un monito sulla biodiversità sempre più povera. Negli ultimi dieci anni, in Italia, sono scomparsi due milioni di animali tra mucche, maiali, pecore e capre, specialmente nelle aree montane e interne dove mancano condizioni economiche e sociali minime per garantire la permanenza di pastori e allevatori. A rischio estinzione, conclude la Coldiretti, anche la biodiversità delle stalle con 130 razze allevate tra le quali 38 di pecore, 24 di bovini, 22 di capre, 19 di equini, 10 di maiali, 10 di polli e tacchini e 7 di asini.

Sergio Costa ha invece citato le parole di Papa Francesco e, in occasione della Giornata Mondiale degli Animali, ha fatto gli auguri per l’onomastico a tutti i Francesco e le Francesca. “I fiumi non bevono la propria acqua . Gli alberi non mangiano i propri frutti. Il sole non brilla per se stesso ed i fiori non disperdono la propria fragranza per se stessi. Vivere per gli altri e’ una regola della natura. La vita è bella quando tu sei felice. Ma la vita è straordinaria quando gli altri sono felici per merito tuo“, la citazione del Papa. E l’ex ministro dell’Ambiente ha aggiunto: “La Natura è la nostra culla. Prendiamocene cura con Amore“.

Articolo precedenteCalifornia, guasto all’oleodotto: uomini e mezzi in azione per limitare il disastro ambientale
Articolo successivo21a Festa degli Alberi nelle Scuole. Celebrata oggi la ricorrenza all’Istituto Tecnico Agrario “Emilio Sereni” di Roma