Giornata Mondiale dell’Acqua, il convegno Aquae! a Roma

“L’acqua oggi è l’elemento più globalizzato in assoluto, di grande valore strategico”, Mario Serpillo, Presidente UCI.

La terra ha sete di azioni concrete.” Con questa esortazione si apre il convegno Aquae! organizzato a Roma in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua. Al centro del dibattito i nuovi metodi di gestione e salvaguardia di un bene sempre più prezioso in un quadro climatico caratterizzato dalla minaccia della siccità. Il convegno si basa sulla ricerca scientifica per diffondere consapevolezza soprattutto tra i giovani.

Attilio Parisi, Rettore Università di Roma Foro Italico, ha dichiarato a TeleAmbiente: “Credo che la nostra università stia cercando di interpretare al meglio le indicazioni ormai purtroppo mondiali. Il problema della siccità, dell’approvvigionamento idrico quindi dell’utilizzo positivo delle acque, diventa un tema ormai trasversale e che il mondo dell’università e il mondo sportivo devono intraprendere per consentire di andare verso delle soluzioni che possano rappresentare qualcosa di utile da lasciare alle persone che verranno.”

Mario Serpillo, Presidente UCI, ha dichiarato a TeleAmbiente: “Diciamo che l’acqua oggi è l’elemento più globalizzato in assoluto, di grande valore strategico, anche perché l’acqua prelude alla creazione del cibo. C’è una grave visibile riduzione dell’acqua dolce per gli assetti civili ma ancor più si manifesta per le produzioni agricole in quanto l’acqua dolce diminuisce per effetto dei cambiamenti climatici, del surriscaldamento globale ed è sempre più percepito nel settore dell’agricoltura, delle produzioni del cibo. Abbiamo una riduzione del 30% quest’anno nel settore del riso, 15% almeno per il mais e poi la stagione non si annuncia buona né per l’olio né per la vite.