Giornata degli alberi. Parte oggi la campagna social #unalberoè per porre l’attenzione sull’importanza che il verde riveste nella vita quotidiana, in occasione della giornata dell’albero.

L’iniziativa “Per fare un albero ci vuole un hashtag” è stata lanciata da Conlegno (Consorzio Servizi Legno Sughero) e Legambiente. Ogni 50 post pubblicati nella giornata del 21 novembre  su Facebook, Twitter e Instagram utilizzando l’hashtag #unalberoè, Conlegno si impegna a donare un albero per dare vita a spazi verdi nelle aree più bisognose d’Italia segnalate da Legambiente.

Si tratta di un’occasione per riscoprire le aree verdi del proprio territorio ed imparare a proteggerle. Già da domenica 19 novembre sono partite 1000 delle 12mila piantumazioni di alberi previste a Roma. L’iniziativa è stata promossa dal Movimento 5 Stelle, #alberiperilfuturo, un progetto che verrà esteso ogni anno con nuove zone di forestazione urbana. Entro il 2021 saranno piantati decine di migliaia di nuovi alberi in aree pubbliche disponibili nel territorio di Roma (vedi anche nostro articolo a questo link: Roma, 12mila alberi per il futuro).

Secondo uno studio condotto da Nature Conservancy la sola tutela degli alberi già in vita contribuisce a ridurre le emissioni di CO2 di 7 miliardi di tonnellate all’anno entro il 2030.

Tante sono le scuole che hanno aderito a questa giornata partecipando al concorso fotografico Il futuro non si brucia! per raccogliere immagini del lavoro di piantumazione di alberi e piantine fatto coinvolgendo bambini, ragazzi, insegnanti e genitori. La Festa dell’Albero nasce per promuovere l’importanza del verde nel contrastare l’inquinamento dell’aria, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità. Con il motto Il futuro non si brucia! si intende sensibilizzare le persone per  tutelare gli alberi, dopo un’ estate caratterizzata dal fenomeno degli incendi boschivi, portando alla perdita di centinaia di migliaia di ettari di boschi e foreste.  Nel 2017, infatti, secondo i dati elaborati da Legambiente, aggiornati al 30 ottobre scorso, sono andati in fumo, solo in Italia, ben 140.430 ettari di superfici boschive, pari circa  al 300 del totale della superficie bruciata in tutto il 2016 (47.926 ettari).

Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso”(Confucio).

Articolo precedenteM5S, DI BATTISTA SU FACEBOOK: “NON MI RICANDIDO”
Articolo successivoAMA, SI DIMETTE STEFANO BINA. ERA STATO NOMINATO 14 MESI FA