Giornata nazionale di Giornalisti Nell’Erba, #GNE2019. Scienza, informazione e sostenibilità

Il 24 maggio è #GNE2019, Giornata nazionale di Giornalisti Nell’Erba, evento inserito nel Festival dello Sviluppo Sostenibile ed evento di lancio della Notte Europea dei Ricercatori #BEES 2019. E’ anche il 2° sciopero mondiale degli studenti per il clima, per noi giornata di approfondimento sul cambiamento climatico. Ed è pure overshoot day per l’Italia, ossia il giorno in cui abbiamo usato tutte le risorse naturali annuali disponibili. Tra gli appuntamenti, #NONABBOCCO, bufale e falsi miti su salute e alimentazione, con Annalisa Silenzi, dell’Istituto Superiore della Sanità. Conduce Stefano Zago (TeleAmbiente).

EVENTO FACEBOOK #GNE2019

Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019, mettiamo mano al nostro futuro. Programma completo

I finalisti della XIII edizione del Premio nazionale GNE, da varie parti d’Italia, fremono per conoscere la classifica, che sarà resa nota appunto il 24 maggio a Frascati, la bellissima città alle porte della capitale che è il cuore di quello che risulta uno dei più grandi poli di ricerca d’Europa e la cui Amministrazione patrocina l’iniziativa.

Durante la giornata numerose attività in programma, grazie alla collaborazione con Frascati Scienza, con la Lega Navale, con Enea, con G.Eco, Scienzimpresa, Ludis, FVA new media research, tanti altri partner, primo tra i quali il Comune di Frascati. Oltre alle premiazioni delle varie categorie del Premio, in scaletta gli interventi dei ragazzi del comitato Fridays For Future Castelli Romani, impegnati nel global climate strike e in collegamento anche con la manifestazione a Roma.

Clima, i giovani non si fermano. Prossimo sciopero globale per il 24 maggio

Il programma prevede una serie di iniziative e laboratori e si svolge a Villa Torlonia a Frascati, dove sarà allestito un palco amplificato e gazebo per le altre attività laboratoriali (tra le 9 e le 16.30). Ci saranno ovviamente gli interventi dei ragazzi di Fridays For Future e dei comitati studenteschi  sul clima, ma anche un Talk sulle bufale climatiche con Alessandro Dell’Aquila, del Laboratorio Modellistica Climatica e Impatti di Enea, Carolina Pugliese, docente all’Università di Firenze – Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali, Angelo Romano, giornalista di Valigia Blu e factchecker climatico, e Piero Martin per il Consorzio RFX- Associazione Euratom-ENEA sulla fusione, Università di Padova, Dipartimento di Fisica, per il progetto DTT. Il tutto sarà condotto da Giovanni Mazzitelli, fisico nucleare, primo ricercatore INFN: come individuare le false notizie, quelle parzialmente false, e come smentirle. Una sorta di kit per il giornalista scientifico di ogni età.

Frascati in Rosa, un weekend dedicato all’economia della scienza e della conoscenza

Del “clima giusto per migrare” parla Grammenos Mastrojeni (diplomatico italiano, coordinatore per l’eco-sostenibilità della Cooperazione allo Sviluppo, già delegato all’ONU, consigliere politico a Parigi e, alla Farnesina, esperto di cambiamenti climatici, ha insegnato Soluzione dei conflitti e materie ambientali in diversi atenei, in Italia e all’estero, e nel 2009 la Ottawa University in Canada gli ha affidato il primo insegnamento attivato da un’università sulla questione ‘ambiente, risorse e geo-strategia’. Fra le sue ultime pubblicazioni, “Effetto Serra Effetto Guerra” sul legame fra i cambiamenti climatici globali e le crisi ambientali e geopolitiche che stanno avvenendo o potrebbero accadere nel nostro pianeta. Mastrojeni ha dato vita recentemente al movimento ABC, alleanza bene comune, che non si presenta alle prossime elezioni ma intende fare pressione affinché il tema del clima venga affrontato in modo serio e concreto. Collabora da tempo con il Climate Reality Project fondato da Al Gore, di cui parlerà il giornalista Giuseppe Toninelli.

Notte europea dei ricercatori, eventi per fare la scienza insieme

Altro appuntamento in programma, quello su #NONABBOCCO, bufale e falsi miti su salute e alimentazione, con Annalisa Silenzi, dell’Istituto Superiore della Sanità. Conduce Stefano Zago (TeleAmbiente).

Sul palco di #GNE2019 anche i vincitori del premio speciale Bio-economia del programma Lazio Innova per le scuole ‘Startupper School Academy’ (sensibilizzazione degli studenti verso un modello di sviluppo economico più sostenibile che utilizzi le risorse rinnovabili in alternativa a quelle fossili).

Giuditta Iantaffi e Ilaria Romano, coordinatrici nazionali della Rete Docenti gNe e delegate Educazione e Formazione, lanciano il loro libro sul “Metodo gNe – educazione allo sviluppo sostenibile tramite la cassetta degli attrezzi del giornalista”, guida pratica per docenti per quella materia trasversale educativa che riguarda ogni sfera della sostenibilità (obiettivi Agenda 2030), e saranno moderate da Leonardo Porciello, della redazione centrale di gNe.

In programma anche giochi, laboratori. Ci saranno i “Researchers“, supereroi della scienza, che, nel far “giocare” la scienza appunto a giovani, giovanissimi di tutte le età, lanciano la prossima Notte Europea dei Ricercatori #BEES di Frascati Scienza. Laboratori e interventi sulla tutela del mare e delle coste, con il Centro Culturale Ambientale dellla Lega Navale Italiana, che propone anche la presentazione di Leonardo 500, viaggio attraverso gli studi scientifici del genio toscano su acqua e mari con l’architetto Luigi Valerio, e Patagonia: un viaggio fuori dal mondo, con il biologo marino Adriano Madonna, che racconterà le migrazioni climatiche di alcune specie animali.

Appuntamento anche per i fantastici gNeQuiz, battaglie a squadre a colpi di bufale smontate su cibo e produzione, su sostenibilità e BBQuiz sui luoghi comuni intorno alla carne, e la Bio Art gallery. E musica. Giovani musicisti emergenti, anche grazie alla collaborazione con Sonus Factory, proporranno i loro brani a favore della lotta ai cambiamenti climatici e la voce degli studenti di tutto il mondo. Tra questi, la cantante Alia e la chitarrista Vittoria Locurcio, le Pieces  Ambra e Rebecca Pellegrini e il gruppo Zeno. Il contributo musicale arriva anche dai giovanissimi intepreti dei corsi di musica dell’Istituto Comprensivo di Bovino e Castelluccio dei Sauri.

SCARICA QUI TUTTO IL PROGRAMMA #GNE2019

(Visited 44 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diventa Green!