Roma

Buon compleanno Gino! Il nostro ricordo per il tuo 94esimo compleanno

Condividi

Gino Falleri, decano dei giornalisti, avrebbe compiuto l’8 luglio 94 anni. Il ricordo di TeleAmbiente.

Caro presidente Gino, in questo 8 luglio avresti soffiato sulle tue “novantaquattro candeline”. Il tempo non oblia il tuo ricordo, sei sempre nei nostri pensieri e nel nostro cuore con tutti i tuoi cari. Ciao da TeleAmbiente tutta. 

Gino Falleri, storico punto di riferimento nell’Ordine regionale dei giornalisti pubblicisti di Roma ci ha lasciato a marzo dello scorso anno. 

Gino Falleri, addio al decano dei giornalisti

Sulla strada tracciata dal suo impegno, si consolida adesso all’interno dell’Ordine regionale il “Gruppo Gino Falleri”, composto dai Consiglieri pubblicisti Roberto Rossi del GUS, Giornalisti degli Uffici Stampa, e Maurizio Lozzi della FNGPI, la Federazione Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti Italiani.

Nel corso della sua lunga carriera professionale ha lanciato iniziative come settimanale “Giornalisti Europei”. 

In ricordo di Gino Falleri, il decano dei giornalisti

Personaggio storico del giornalismo romano e non solo, ha iniziato la sua carriera come volontario a Il Messaggero di Roma e successivamente al Popolo di Roma. Ha collaborato con il Momento Sera, Il Giornale d’Italia, Italia Sera, l’Opinione, Il Globo, Il Resto di cui è stato il garante del lettore, nonché con l’agenzia Asca e il GR2

(Visited 24 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago