Home Attualità Giappone, la spettacolare fioritura dei ciliegi è in anticipo: non accadeva da...

Giappone, la spettacolare fioritura dei ciliegi è in anticipo: non accadeva da 1.200 anni

Picco di fioritura dei ciliegi in Giappone. Le spettacolari immagini mostrano un evento che non si manifestava così precocemente da più di 1200 anni. Secondo gli scienziati la causa è legata al cambiamento climatico.

Secondo gli scienziati, le fioriture sempre più precoci negli ultimi decenni saranno probabilmente il risultato del cambiamento climatico.

Miyawaki, il botanico giapponese che sta riscuotendo successo piantando foreste native

Il record precedente era stato stabilito nel 1409, quando la stagione raggiunse il suo apice il 27 marzo.  I fiori, “sakura” in giapponese, durano solo pochi giorni, ma il loro aspetto è estremamente importante, sia economicamente che culturalmente. Amici e familiari si incontrano per vedere lo spettacolo e le immagini sono subito spopolate sui social. 

“A Kyoto, le registrazioni dei tempi delle celebrazioni dei festival dei fiori di ciliegio risalenti al IX secolo ricostruiscono il clima passato e dimostrano l’aumento locale della temperatura associato al riscaldamento globale e all’urbanizzazione“, secondo un precedente articolo pubblicato sulla rivista scientifica Biological Conservazione.

Rifiuti, il Giappone sta costruendo satelliti in legno per ridurre la spazzatura spaziale

Yasuyuki Aono, ricercatore presso l’Università della Prefettura di Osaka, ha rintracciato i dati fino all’812. Ho cercato e raccolto i dati fenologici per la data di piena fioritura del ciliegio (Prunus jamasakura) da molti diari e cronache scritti da imperatori, aristocratici, governatori e monaci a Kyoto nel periodo storico“, ha scritto.

La fenologia è lo studio delle stagioni e degli eventi biologici ricorrenti. Dal 1800 circa, i dati suggeriscono che la data di picco a Kyoto si è gradualmente spostata indietro da metà aprile all’inizio del mese. L’andamento della stagione della fioritura dei ciliegi è attentamente monitorato, con l’Agenzia meteorologica giapponese che pubblica previsioni sui primi fiori e sul picco della stagione.

Quest’anno, la stagione è iniziata a Hiroshima l’11 marzo, otto giorni prima del record precedente, stabilito nel 2004, secondo Japan Forward

Articolo precedenteFerrero, Dash, Dyson, Amazon e BMW sono i best brands 2021
Articolo successivoPesticidi, a rischio il 64% dei terreni agricoli: la mappa globale in 168 Paesi