Giappone, primo caso stagionale di influenza aviaria

Allarme in un allevamento intensivo di polli a Kashima, nella Prefettura di Saga, per il primo caso stagionale di influenza aviaria. Le Autorità Locali: “Oltre 40mila animali saranno abbattuti”.

Primo caso di influenza aviaria stagionale in Giappone. A confermare la presenza della malattia in un allevamento intensivo di polli a Kashima, nella Prefettura di Saga, è stato il Ministero dell’Agricoltura, delle Foreste e della Pesca del Paese nipponico. A insospettire le Autorità Locali è stata la moria di animali nelle ultime settimane. E così, dopo avere effettuato alcuni test genetici sulle carcasse dei volatili, i biologi hanno isolato il virus H5N1. Proprio per questo oltre 40mila polli saranno abbattuti, così da evitare la diffusione della patologia. Gli allevatori dovranno segnalare, invece, possibili focolai di influenza aviaria.

Una vicenda che riaccende i riflettori sia sugli orrori sia sui pericoli degli allevamenti intensivi. A poche settimane dall’inizio del 2024, una rivoluzione delle strutture incapaci di garantire il benessere degli animali non può essere rimandata, soprattutto nell’interesse della nostra stessa salute.