Home Attualità Germania, una nuova legge consentirà agli amici di diventare “famiglia”

Germania, una nuova legge consentirà agli amici di diventare “famiglia”

Il governo tedesco ha annunciato una profonda riforma del diritto di famiglia.

La famiglia te la trovi, gli amici te li scegli. E per dare lo stesso valore – anche legale – alle persone che nella propria vita sono importanti al di là del legame di sangue, il governo tedesco ha deciso di concedere l’equiparazione di amici e familiari.

Si tratta, in estrema sintesi, del contenuto più rivoluzionario della riforma del diritto di famiglia che il governo tedesco ha intenzione di approvare nei prossimi mesi.

“La più grande riforma del diritto di famiglia degli ultimi decenni”, per usare le parole del ministro della giustizia tedesco Marco Buschmann.

Amici e familiari, in Germania verso l’equiparazione

Chiaramente l’equiparazione degli amici ai familiari non sarà automatica e non varrà per tutti. Il governo tedesco intende semplicemente dare la possibilità a chi lo vuole di riconoscere legalmente un legame affettivo di tipo amicale creando un nuovo “contenitore legale” che contenga diritti e doveri che al momento sono esclusi per chi non ha un legame di sangue o di matrimonio.

Fukushima, l’Aiea studia il piano di rilascio dell’acqua contaminata

La riforma permetterà di costituire comunità di più persone che scelgono di prendersi cura le une delle altre. Come spesso accade, si tratta di dare una veste legale a situazioni che esistono già nel mondo reale.

Il governo di coalizione tedesco – formato da socialisti, verdi e liberali – non ha ancora indicato i dettagli della riforma che si trova ancora a uno stato embrionale.

Ciò che è certo è che la possibilità di equiparare amici e famiglia e creare comunità affettive di persone è un impegno che il governo si è preso e che intende portare a termine entro la fine della legislatura.

“Parte del Pianeta Terra diventerà presto inabitabile”, l’allarme dell’IPCC

 

Articolo precedente“Parte del Pianeta Terra diventerà presto inabitabile”, l’allarme dell’IPCC
Articolo successivoOng denunciano ENI all’Ocse: “Non rispetta gli impegni sul clima, fa solo greenwashing”