AttualitàBreaking News

Germania, esplode un impianto chimico: un morto, 31 feriti e quattro dispersi. Rischio disastro ambientale

Condividi

Germania, esplosione in un impianto chimico: un operaio è morto, altri sono rimasti feriti gravemente e ci sono dei dispersi, ma si rischia anche un vero e proprio disastro ambientale. I residenti invitati a non uscire e a tenere le finestre chiuse.

Germania, esplosione in un impianto chimico a Leverkusen: il bilancio (ancora momentaneo) è di un operaio morto, 31 feriti (di cui cinque gravi) e altri quattro dispersi. Si rischia anche un vero e proprio disastro ambientale, con le autorità che hanno invitato i residenti a non uscire di casa e a tenere le finestre chiuse. L’incidente è avvenuto in un impianto di incenerimento di rifiuti pericolosi, situato nell’area industriale della città tedesca, dove si trova anche la sede principale della casa farmaceutica Bayer.

 

Le cause dell’incidente non sono ancora state chiarite, ma la Protezione civile ha qualificato l’evento come “altamente pericoloso” e la minaccia come “estrema“. Un tratto dell’autostrada A1 è stata chiusa al traffico. L’esplosione è avvenuta poco prima delle 10 di stamattina, ha reso noto l’azienda responsabile del sito, Currenta. L’esplosione ha risuonato in tutto la città fino alla vicina Bergisch Gladbach. Un’enorme colonna di fumo nero e fiamme si è alzata dall’impianto, col rischio che le sostanze tossiche bruciate possano diffondersi nell’aria.

 

L’area in cui si è verificato l’incidente è uno dei parchi chimici più grandi d’Europa. L’incendio scoppiato in un serbatoio nel parco chimico di Leverkusen ora minaccia di estendersi al serbatoio vicino che contiene 100.000 litri di liquido infiammabile, provocando una seconda esplosione. Lo riporta il quotidiano locale Koelner Stadtanzeiger. Un portavoce dell’azienda responsabile dell’impianto, Currenta, ha detto alla Bild che “il contenuto del serbatoio era costituito da solvente“.

 

Lars Friedrich, responsabile di Currenta per il parco chimico di Leverkusen, ha spiegato alla stampa: “Non è ancora chiaro quali sostanze si siano disperse nell’aria con l’esplosione, tutti i tre serbatoi interessati dall’incendio erano pieni di solventi organici“. Il sindaco della città, Uwe Richrath, ha chiuso in via precauzionale i parchi e i giardini pubblici e ha invitato la popolazione a lavare bene la frutta e la verdura raccolte prima di metterle a tavola.

 

(Visited 130 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago