Animali

Germania, dal 2022 divieto di abbattimento dei pulcini maschi

Condividi

La Germania verso il divieto di uccisione di massa di pulcini maschi nell’industria del pollame. Il governo ha, infatti, approvato un progetto di legge che pone fine alla controversa pratica dal 2022. Il ministro dell’agricoltura, Julia Klöckner: “Un significativo passo in avanti per il benessere degli animali”.

In molte aziende avicole, i pulcini maschi vengono uccisi in massa subito dopo la schiusa in modo barbaro. Dopo essere stati allontanati dalle femmine, infatti, essi sono sminuzzati poiché non producono uova: si tratta di una pratica molto violenta denunciata dai video fatti circolare da alcune associazioni animaliste.

In particolare, in Germania, ogni anno, vengono abbattuti decine di milioni di esemplari maschi. Gli attivisti si stanno battendo ormai da tempo per porre fine alla barbarie, ma gli agricoltori affermano che non esista un’alternativa pratica ed economica, priva di crudeltà. La German Poultry Association ha affermato che i piani sono solo una “soluzione parziale al problema”, sostenendo che porterebbero anche a “immensi svantaggi competitivi” per gli allevatori di pollame tedeschi.

Verona, strage di animali. Un agricoltore sparge mais avvelenato: “Ero esasperato”

L’associazione ha affermato di aver accolto con favore l’eliminazione graduale dell’abbattimento dei pulcini, ma ha rilevato “gravi carenze” nel progetto di legge, che peraltro deve ancora essere approvato dal Bundestag. Il governo, viceversa, rassicura gli allevatori affermando che vi sono dei metodi ulteriori per determinare il sesso dei pulcini prima che le uova si schiudano. Una tecnica, sviluppata da un’azienda tedesca, prevede l’utilizzo di un laser per creare un piccolo foro che permetta di estrarre il liquido da un uovo fecondato per poi di testarlo ed individuare la presenza o meno di un ormone femminile.

Cucciolo di tigre gioca con la plastica: il video shock che preoccupa per la fauna selvatic

Il gruppo di difesa europeo dei diritti degli animali Foodwatch ha criticato la mossa del governo tedesco, sostenendo che la pratica di uccidere i pulcini maschi non sia l’unica sofferenza che l’industria del pollame infligge a questi animali. “Se solo la crudele pratica di uccidere i pulcini in Germania fosse finita, questo non cambierebbe assolutamente nulla riguardo alle sofferenze insopportabili patite dalle galline ovaiole”, ha detto Martin Rücker, direttore esecutivo di Foodwatch. La Germania potrebbe essere il primo paese a vietare l’uccisione dei pulcini maschi ma non il solo dal momento che anche il ministro francese dell’agricoltura, Didier Guillaume, si è impegnato a mettere fuori legge questo terribile metodo in Francia dalla fine del 2021.

Di Sara Fracassi

(Visited 51 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago