Attualità

Gatti, arriva il coprifuoco: troppo “pericolosi e fastidiosi”. Sanzioni per chi non rispetta la nuova legge

Condividi

La città australiana di Mount Barker, a 30 chilometri da Adelaide, ha istituito un coprifuoco per i gatti domestici in seguito a diverse segnalazione dei cittadini: uccidono la fauna selvatica e hanno una cattiva condotta durante la notte. Sanzioni per chi non rispetta la nuova legge.

Un coprifuoco per i gatti, allo scopo di proteggere la fauna locale: a Mount Barker, una cittadina a 30km da Adelaide, Australia, arrivano una serie di restrizioni che vedono come protagonisti i nostri amici felini e che entreranno in vigore dal prossimo anno.

Animali, pompiere salva gattino e si commuove VIDEO

Tra le norme contenute nel nuovo statuto, i gatti non potranno uscire dalle proprie abitazioni dalle 20:00 di sera alle 7:00 di mattina. Il sindaco della città ha commentato così l’iniziativa presa dalla sua amministrazione: “Il coprifuoco è anche nel migliore interesse degli animali domestici in quanto il luogo più sicuro per un gatto è la casa. Non saranno a rischio di perdersi, essere investiti da un’auto o combattere con altri gatti“.

Tutto questo nasce dalle continue segnalazioni dei cittadini: molti si lamentano della cattiva condotta dei gatti di notte che girano per le strade facendo i loro bisogni e lasciando odori sgradevoli, oltre ad essere pericolosi perché uccidono la fauna selvatica.

Video online, meno porno e gattini: emettono C02 come la Spagna

I gatti sono un grosso problema in Australia. Sono predatori estremamente efficienti e possono uccidere fino a 30 o 40 mammiferi o rettili in una sola notte”, spiegano dal consiglio comunale. Il governo centrale ha più volte dichiarato l’intenzione di sopprimere più di 2 milioni di esemplari randagi, una decisione che ha visto la forte opposizione delle associazioni animaliste.

Morti avvelenati 11 gatti: la foto della mamma abbracciata al suo cucciolo

Ma non è l’unica restrizione prevista all’interno del provvedimento: ogni famiglia potrà accudire massimo due gatti. Si rischiano elevate multe se i propri felini dovessero rappresentare un elemento di disturbo per il vicinato, sia con rumori che con odori sgradevoli. Tutti gli esemplari superiori a due, all’interno di una stessa casa, rappresenteranno una condizione di “igiene mancata e disturbo per le abitazioni” e, oltre alla pena pecuniaria, si rischia di vedersi sequestrati gli animali in eccesso.

Salsicce avvelenate per abbattere due milioni di gatti

(Visited 156 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago