AttualitàClimaEventi

G20, tra gli accordi 1000 miliardi di alberi piantati entro il 2030. Ma la notizia è passata in sordina

Condividi

Mille miliardi di alberi saranno piantati in Italia grazie alla proroga del bonus verde prevista dalla manovra appena approvata che pone l’Italia all’avanguardia nel piano del G20 per combattere lo smog ed i cambiamenti climatici“.

E’ quanto afferma la Coldiretti in rifermento all’obiettivo di piantare 1000 miliardi di alberi entro il 2030. La notizia, tra gli importanti accordi fatti dai maggiori leader del mondo durante il vertice del G20 di Roma è passata quasi in sordina. Un obiettivo che nasce “riconoscendo l’urgenza di combattere il degrado del suolo e creare nuove vasche di assorbimento del carbonio“.

Clima, nel summit conclusivo del G20 Draghi: “Auguro ogni successo alla Cop26”. Johnson: “Ancora molto da fare”

Una manovra “in linea con le strategie nazionali del PNRR dove – sottolinea la Coldiretti – sono stati stanziati 330 milioni di euro per la forestazione urbana che consentono di piantare 6,6 milioni di alberi attraverso la tutela delle aree verdi esistenti e la creazione di nuove, anche al fine di preservare e valorizzare la biodiversità e i processi ecologici legati alla piena funzionalità degli ecosistemi”.

Cop26, i leader mondiali a Glasgow. Johnson: “Il mondo sul clima è un minuto dalla mezzanotte”SEGUI LA DIRETTA

Il bonus prevede una detrazione ai fini Irpef nella misura del 36% delle spese sostenute per la sistemazione a verde di aree scoperte private e condominiali di edifici esistenti, di unità immobiliari, pertinenze o recinzioni (giardini, terrazze), per la realizzazione di impianti di irrigazione, pozzi, coperture a verde e giardini pensili. “Un intervento strutturale che favorisce nelle città la diffusione del verde pubblico e privato considerato che– evidenzia la Coldiretti- una pianta adulta è capace di catturare dall’aria dai 100 ai 250 grammi di polveri sottili e un ettaro di piante è in grado di catturare 20mila kg di anidride carbonica (CO2) all’anno“.

G20, il clima al centro della seconda giornata di lavori. Mattarella: “Il momento della svolta è questo”

E forse l’impegno più importante presente nella bozza della dichiarazione finale del G20, per salvare il pianeta. Un progetto ambizioso che può fare davvero la differenza.

Questa storica dichiarazione deve però tradursi nel più breve tempo possibile in un sistema di monitoraggio mondiale che preveda una divisione in quote obbligatorie per ogni singolo paese: all’Italia sarebbe di almeno 2 miliardi di alberi da piantare entro il 2030.

(Visited 450 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago