AttualitàClima

Giornata Mondiale di azione per il Clima: basta false promesse! Il 19 marzo la voce dei FFF

Condividi

I Friday for future Italia il 19 marzo, insieme agli attivisti e alle attiviste del resto del mondo, tornano a protestare, nella Giornata mondiale di azione per il clima.

“I politici e le grandi aziende non perdono l’occasione per fissare obiettivi di riduzione delle emissioni da raggiungere tra 20 o 30 anni, e per promettere che, in qualche lontano futuro, faranno qualcosa per contrastare la crisi climatica. Ma abbiamo bisogno di misure immediate e concrete in linea con la scienza e con il principio di giustizia climatica. Queste vuote promesse non servono a nulla, se non sono seguite da azioni immediate”.

Clima, i ragazzi di Fridays for Future tornano in piazza. Le immagini in Italia e dal mondo

E’ quanto dichiarano i ragazzi del Friday for future Italia che il 19 marzo, insieme agli attivisti e alle attiviste del resto del mondo, tornano a protestare, nella Giornata mondiale di azione per il clima.

”I fondi del Next Generation Eu devono essere investiti in politiche per azzerare le emissioni di gas serra, la causa della crisi climatica – spiegano gli attivisti – Gli effetti della crisi climatica sono già sotto i nostri occhi, e la situazione potrà solo peggiorare . Soltanto noi, le persone di tutto il mondo, possiamo ribaltare questa situazione”.

Clima, i Fridays For Future tornano in azione! Primo appuntamento il 25 settembre

PARTECIPA ALL’EVENTO ONLINE

“Lo scorso aprile abbiamo lanciato ‘Ritorno al Futuro’, una serie di proposte per la ripartenza scritte insieme a scienziati, esperti e associazioni di tutta Italia. Azioni che permetterebbero una ripresa vera e propria e insieme darebbero il via alla transizione ecologica, nel rispetto della giustizia climatica. Invitiamo tutte e tutti a unirsi alle azioni che saranno organizzate nelle città d’Italia. Le informazioni sugli eventi possono essere trovate sulla mappa italiana ( https://fridaysforfutureitalia.it/mappa ) o sulle pagine social dei gruppi locali” concludono gli attivisti del Friday for future Italia.

VIDEO IN DIRETTA DAI NOSTRI STUDI DEL PRIMO SCIOPERO GLOBALE PER IL CLIMA (15 MARZO 2019)

PARTECIPA ALL’EVENTO ONLINE

Anche Legambiente insieme ai FFF in prima linea dal nord al sud della Penisola con tante iniziative digitali e presidi territoriali per riaccendere i riflettori sulla crisi climatica. Al via oggi anche #UnmuteClimateChange – il primo sciopero fatto completamente in didattica a distanza

L’associazione ambientalista: “Agire ora e bene per contrastare la crisi climatica e garantire un futuro migliore ed equo. Servono azioni concrete e riforme propedeutiche alla transizione ecologica, un PNRR e un PNIEC più ambiziosi e in linea con gli obiettivi di Parigi e una riforma fiscale che annulli entro pochi anni i 19 miliardi di euro di sussidi ambientalmente dannosi”.

(Visited 49 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago