Fridays For Future, stop finanziamenti al fossile. In azione contro le banche VIDEO

In occasione dell’uscita della terza stagione della serie “La Casa di Carta”, venerdì 19 luglio, i ragazzi del movimento Fridays For Future Italia manifestano in 20 città italiane davanti alle banche al grido di: “Stop finanziamenti al fossile”.

La nostra casa è in fiamme”, dicono in un comunicato inviato agli organi di stampa i ragazzi di Fridays For Future e citando un discorso di Greta Thunberg, la giovane attivista svedese ormai diventata un simbolo mondiale della lotta al cambiamento climatico.

Greta Thunberg, ecco come la giovane attivista è riuscita a farsi ascoltare

La protesta davanti alle banche, in contemporanea con l’uscita della terza stagione della famosa serie “La Casa di Carta”, è un’idea del FFF Italia per tenere alta l’attenzione sul climate change. “In Italia si parla pochissimo di finanziamenti delle banche all’industria fossile. Con questa manifestazione vogliamo che se ne parli. Inoltre, è una prima tappa di un percorso che ci condurrà al terzo global strike in programma il 27 settembre che vogliamo superi la partecipazione del 15 marzo, il primo fatto in Italia”, spiegano i giovani attivisti.

Clima, “Fridays for future” la voce dei ragazzi. Sciopero globale 15 marzo 2019

Le grandi città coinvolte sono Milano (Piazza Missori – h. 10), Torino (Via Nizza 148 – h. 10) , Brescia (Corso Zanardelli, h.10), Venezia (Campo S. Bortolo, h.10:30), Palermo (Cittadella universitaria – h. 16) e Catania (Piazza Stesicoro – h. 10). Ma ci sono anche città più piccole come , Vicenza (Corso A. Palladio 108 – h. 15.30), Pordenone (Via Mazzini 11 – h.10) , Forlì (Piazza Saffi – h. 18.30), Reggio Emilia (Piazza della Vittoria – h. 10), Sassari (Piazza Azuni – h. 10), Pisa (Piazza Garibaldi – h. 10) e Castellammare del Golfo in provincia di Trapani (Corso Bernardo Mattarella 2 – h. 10) .

Emergenza Climatica Roma, 30mila firme consegnate in Campidoglio

Unicredit ha investito in combustibili fossili 17 miliardi di euro negli ultimi tre anni: 6,4 nel 2016, 6,6 nel 2017 e quasi 4 miliardi nel 2018, e questo nonostante gli accordi di Parigi.

 

Clima, Greenpeace contro il governo: “Ci state bruciando il futuro, basta combustibili fossili”

“Noi ragazzi e ragazze di #FridaysForFuture oggi abbiamo manifestato in venti città d’Italia davanti alle filiali della banca per dire che non possiamo più accettare condotte come questa, che sono il simbolo più evidente di un sistema economico fallimentare – si legge in un post sulla pagina Facebook del movimento Fridays For Future Milano – Noi pretendiamo quindi che tutte le grandi istituzioni finanziarie smettano immediatamente di investire nel settore dei combustibili fossili, e che facciano la loro parte nella transizione verso una società sostenibile sia dal punto di vista ambientale che da quello sociale”.

(Visited 68 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diventa Green!