Francia, la sentenza del Consiglio di Stato sulle emissioni di gas serra: “Adottare tutte le misure per ridurle entro nove mesi”.

Una sentenza storica in Francia. Il Consiglio di Stato ha infatti stabilito che l’Esecutivo dovrà adeguarsi e adottare, entro nove mesi, misure efficaci per ridurre le emissioni di gas a effetto serra. Secondo la massima giurisdizione amministrativa transalpina, vanno intraprese azioni più forti nei prossimi tre trimestri, come unico mezzo possibile per raggiungere l’obiettivo del taglio del 40% delle emissioni entro il 2030.

Ue, la neutralità climatica entro il 2050 diventa legge

La sentenza del Consiglio di Stato è arrivata dopo un ricorso presentato dal Comune di Grande-Synthe, sulla costa settentrionale della Francia. L’amministrazione comunale aveva deciso di rivolgersi a causa della minaccia costituita dall’aumento del livello del mare e il Consiglio di Stato ha sottolineato che l’andamento attuale, in Francia, non consente al Paese di rispettare gli obiettivi stabiliti dall’Accordo di Parigi.

Articolo precedenteArriva Airspeeder Mk3, la prima auto elettrica volante: concluso con successo il primo test di volo
Articolo successivoCamera, Fico “In questa legislatura restituiti 300 mln allo Stato”