Ogni messaggio promozionale dovrà invitare i cittadini a usare mezzi non inquinanti.

Rivoluzione green in Francia: a breve, le pubblicità delle auto dovranno contenere dei messaggi in cui si inviteranno i cittadini a spostarsi senza inquinare. Gli spot dovranno esortare le persone a scegliere di spostarsi a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici. Il nuovo regolamento entrerà a marzo e di fatto obbligherà le case automobilistiche a sensibilizzare i consumatori verso una mobilità più sostenibile.

 

L’annuncio ufficiale è stato dato dalla ministra francese dell’Ambiente, Barbara Pompili. La vicenda ricorda, con le dovute promozioni, quanto accaduto a livello europeo con l’industria del tabacco. Sono tre i tipi di messaggi che potranno essere scelti dalle case automobilistiche per gli spot: “Considera il car-pooling“, “Per viaggi brevi, scegli di camminare o andare in bici” o “Usa i mezzi pubblici per i viaggi di tutti i giorni“. Al termine degli spot, sarà necessario anche mostrare l’hashtag #SeDéplacerMoinsPolluer (“Muoviti e inquina meno“). Lo riporta anche La Repubblica.

Covid, lo studio italiano: l’inquinamento aumenta il rischio di infezione

La decisione francese arriva dopo anni di pressioni degli ambientalisti. Le nuove regole riguardano le pubblicità su radio, tv, cinema, carta stampata e Internet. In caso di violazioni, gli inserzionisti potranno essere puniti con multe fino a 50mila euro. Dall’inizio di marzo, inoltre, occorrerà anche includere la classe di emissioni del veicolo. La stretta diventerà ancora maggiore dal 2028, data in cui non saranno possibili pubblicità per i veicoli più inquinanti.

Articolo precedenteNon si vende il Paradiso, la petizione contro l’asta di un terreno nel Parco di Portovenere
Articolo successivoSport e ambiente, in arrivo il Giro d’Italia di Plogging: raccogliere i rifiuti mentre si corre