francesco rocca croce rossa italiana centrodestra regionali lazio

L’ormai ex presidente della Croce Rossa Italiana è il favorito tra i candidati del centrodestra.

Salvo sorprese dell’ultimo minuto, alle elezioni regionali nel Lazio il candidato del centrodestra sarà Francesco Rocca. Si attende nel pomeriggio l’annuncio ufficiale, ma intanto il presidente della Croce Rossa Italiana ha appena rassegnato le dimissioni dal suo incarico per mettersi “a disposizione del territorio“.

Francesco Rocca, l’annuncio delle dimissioni

Come esperto di sanità pubblica, penso di poter portare un valore aggiunto. Ho accettato una nuova sfida in cui credo fortemente” – ha scritto Francesco Rocca in una lettera ai volontari della Croce Rossa Italiana – “Ho voluto allontanarmi subito dal mio ruolo per evitare ogni possibile strumentalizzazione e per proteggere la nostra associazione e tutti voi“.

La sfida interna al centro-destra

Il nome di Francesco Rocca, unico a provenire dalla società civile, ha preso quota nelle ultime settimane tra tutti i possibili candidati di centro-destra per la guida della Regione Lazio. La scelta, che è toccata a Fratelli d’Italia, ha visto il presidente uscente della Croce Rossa iniziare a prendere quota su altri candidati politici: Nicola Procaccini, europarlamentare e responsabile Ambiente ed Energia di Fdi; Fabio Rampelli, deputato e vicepresidente della Camera; Paolo Trancassini, deputato e coordinatore regionale; Chiara Colosimo, ex consigliera regionale e ora deputata.

Regionali, la sfida nel Lazio

Se il centrodestra si presenterà con tutta probabilità con Francesco Rocca, il centrosinistra ha da tempo già annunciato il proprio candidato: si tratta di Alessio D’Amato, che nella Giunta Zingaretti è stato assessore regionale alla Salute. Resta invece tutto da vedere per quanto riguarda il Movimento 5 Stelle, che reduce dallo strappo con il centrosinistra, dovrebbe correre da solo o insieme all’Alleanza Verdi-Sinistra.