Attualità

FORMULA E, ROMA. UN EVENTO ALL’INSEGNA DELLA SOSTENIBILITA’

Condividi

Formula E. E-Prix, Roma. Si è tenuta presso la Nuvola di Fuksas la presentazione del Gran premio di Formula E, in arrivo nella Capitale il 14 aprile 2018. Tra i partecipanti, il sindaco di Roma Virginia Raggi, l’amministratore delegato di Formula E Alejandro Agag, il presidente ACI Angelo Sticchi Damiani e il Presidente di Eur SpA Roberto Diacetti. Con loro anche i campioni delle tre passate edizioni, Nelson Piquet, Sebastien Buemi e Lucas di Grassi, insieme al pilota italiano Luca Filippi. Saranno in pista le grandi case internazionali: Reanult, Audi, Jaguar, BMV, insieme a Mahindra e Venturi.

L’Eur sarà palcoscenico di una tappa della formula E, rendendo Roma protagonista della scena internazionale. A detta del sindaca Raggi, la manifestazione sarà indice di mobilità sostenibile, innovazione e rispetto dell’ambiente. Un evento che porterà investimenti e benefici concreti in città come strade nuove e colonnine di ricarica elettrica. Vogliamo che a Roma circolino sempre più veicoli a energia pulita perché per la nostra Amministrazione la mobilità sostenibile e la tutela ambientale sono obiettivi estremamente importanti“, Virginia Raggi.
L’evento sarà anche occasione per rifare l’asfalto sul tracciato dell’ Eur che, a detta del presidente Alejandro Agag, è già in buone condizioni per poter accogliere le monoposto elettriche.

A breve in vendita diecimila biglietti al costo di 35 euro. Per gli under 16, il prezzo del biglietto sarà invece solo di un euro. Un incentivo per aprire l’evento alle famiglie e coinvolgere i cittadini romani.

 

(Visited 191 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago