Hong Kong. Nel circuito cittadino di Hong Kong week-end super emozionante di Formula E con due gare ricche di conferme, vittoria di Sam Bird su DS Virgin Racing sabato mattina, e colpi di scena con la prima vittoria in carriera di Daniel Abt su Audi Sports ABT.

Tutti attendevano la new-entry Audi ad un risultato e la Scuderia tedesca non ha disatteso le aspettative. Vittoria in gara 2 con il pilota tedesco Daniel Abt, figlio del proprietario e fondatore della scuderia ABT, che conquista la prima vittoria in carriera il giorno del suo venticinquesimo compleanno. Un primo posto però realmente regalato dall’italo svizzero Edoardo Mortara, arrivato terzo, che a due giri dal traguardo, quando era in testa, va in testa coda cedendo così il gradino più alto al tedesco ed il secondo allo svedese Felix Rosenqvist, partito in pole position e autore anche lui di un testa coda alla prima curva.

Male l’altro connazionale Luca Filippi, esordiente della categoria, arrivato ultimo a causa di un guasto alla monoposto che lo ha costretto ai box per diverso tempo. Neanche il FanBoost, l’aggiunta extra di energia al motore data dalla votazione del pubblico, lo ha potuto aiutare a risalire di qualche posizione. In gara 1, invece, ha chiuso con un entusiasmante decimo posto che lascia ben sperare per il futuro.

Nella gara di ieri vittoria del britannico Sam Bird su DS Virgin Racing davanti a Vergne (Tacheetah) e Heidfeld (Mahindra Racing). Sicuramente sotto le aspettative il campione uscente Lucas Di Grassi, al volante della Audi Sports ABT, che ha chiuso un deludente week-end con un 17esimo e un 15esimo posto.

Il doppio appuntamento di Hong Kong carico di novità ha raccolto tantissimi nuovi appassionati, tra cui il Campione del Mondo di Formula1 Nico Rosberg che ha commentato così il suo primo e-prix da spettatore: “C’è un entusiasmo ed un interesse crescente verso la mobilità elettrica e questa è la ragione per cui questa categoria ha un futuro garantito. Le persone guardano queste gare perché questa è la tecnologia del futuro”. Molte le possibilità di ricoprire un ruolo in Formula E:Sono aperto a qualunque esperienza quindi vediamo quali sono le possibilità. Comunque, sono molto interessato perché conosco questo campionato e lo seguo molto.

In questo periodo molti sono i Brand che sia avvicinano al mondo elettrico, non solo case automobilistiche. L’ultimo in ordine cronologico è stato Hugo Boss che ha abbandonato la Formula1 per legarsi alla Formula E.

In questi giorni di presentazione della Alfa Romeo F1, anche Marchionne valuta l’idea Formula E e di far approdare la Maserati nel campionato: “Ci stiamo pensando, ma non abbiamo ancora preso alcuna decisione” che aggiunge: “La sta guardando (la Formula E) anche la Ferrari”.

Articolo precedentePIZZA UNESCO, CRESCE L’ATTESA
Articolo successivoINTER-CHIEVO, SAMP-LAZIO: PROBABILI FORMAZIONI. DIRETTA TV STREAMING