Roma. Il derby alla Roma, con una Lazio rinunciataria che in tutta la partita fa soltanto 2 tiri in porta. Inguardabile Bastos che propizia il rigore su Kolarov, abboccando allo scatto del serbo.

Perotti realizzava il gol del vantaggio tirando dagli 11 metri con precisione e freddezza.

Sempre poi Bastos, vero amuleto giallorosso, si faceva irretire da Perotti, perdere il pallone a ridosso dell’area laziale, con Nainggolan che insaccava con un potente fendente alle destra di Strakosha.

La replica della Lazio sapeva di orgoglio ferito.

Inzaghi mandava troppo tardi in campo Nani e Lukaku che invece suonavano la carica, Manolas cercava di emulare Bastos inventandosi un rigore inutile toccando di braccio  su cross innocuo.

Di Francesco, al suo primo derby vinto da allenatore, correva ai ripari, inseriva Peres e Gerson, sterilizzava Lukaku e propiziava il sorpasso giallorosso sui laziali in classifica.

Sul versante dell’ordine pubblico, non ci sono stati gravi incidenti, anche se la Questura che aveva dispiegato oltre 1000 agenti in un comunicato precisava che il derby era stato “caratterizzato da tensioni e tentativi di aggressione alle forze dell’ordine”.

 Roma – Lazio 2-1(diretta tv Sky e Mediaset Premium)

Reti St,  Perotti (Rig), Nainggolan, Immobile (Rig)

ROMA (4-3-3): Alisson SV; Florenzi 6, Manolas 5, Fazio 6, Kolarov 7, Nainggolan 8, De Rossi 6, Strootman 6, El Shaarawy 6, Dzeko 7, Perotti 7, Gerson 6, Peres 6, Jesus Sv All. Di Francesco 7.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha 6, Bastos 4, De Vrij 6, Radu 5, Marusic 6, Parolo 6, Lucas Leiva 5, Milinkovic 5, Lulic 5, Luis Alberto 5, Immobile 6, Lukaku 6.5, Nani 6 All. Inzaghi 5.

20.45 Napoli – Milan 2-1 (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

Vittoria tranquilla del Napoli che senza brillare liquida il Milan che ha un sussulto soltanto a metà del secondo tempo. I rossoneri debbono molto alle prodezze di Donnarumma, il Napoli sembra avvertire un po’ di stanchezza e la perdita in difesa di Ghoulam.

Reti di Insigne, Zielinski, Romagnoli

NAPOLI (4-3-3): Reina 5, Hysaj 6, Albiol 7, Koulibaly 7, Mario Rui 5, Allan 6, Jorginho 6.5, Hamsik 6, Callejon 5, Mertens 6.5, Insigne 8, Zielinski 7 All. Sarri 6.

MILAN (3-5-1-1): Donnarumma 7, Musacchio 5, Bonucci 5, Romagnoli 6, Borini 5, Kessie 6, Montolivo 5, Locatelli 6, Bonaventura 5, Suso 6, Kalinic 5, Silva 6 All. Montella 5.

Articolo precedenteMORTE TOTO’ RIINA, IL CAPO DEI CAPI DI COSA NOSTRA
Articolo successivoROMA, 12MILA ALBERI PER IL FUTURO