Breaking News

SERIE A. POSTICIPI, UDINESE-JUVE 2-6, LAZIO-CAGLIARI 3-0

Condividi

Roma. Nona giornata di campionato che anticiperà il turno infrasettimanale di mercoledì sera. Derby di Verona nell’anticipo domenicale delle 12.30. Nel pomeriggio la Roma sarà impegnata in trasferta contro il Torino ancora orfano di Belotti. Alle 18.00 la Juventus a Udine proverà ad approfittare del pareggio di ieri sera al San Paolo per recupera punti sulle prime posizioni. Stesso discorso vale per la Lazio, attualmente terza in classifica con i bianconeri. Nel posticipo serale la squadra di Inzaghi ospiterà all’Olimpico il nuovo Cagliari di Diego Lopez, subentrato a Rastelli.

Nel big match della nona giornata di Serie A, Napoli e Inter hanno pareggiato 0 – 0, rimanendo rispettivamente prima e seconda in classifica. Uno straordinario Handanovic e una buona Inter hanno bloccato i padroni di casa, decisive le parate del portiere su Mertens, Callejon e Zielinski. Valanga blucerchiata nell’anticipo delle 18.00. La Sampdoria ha travolto il Crotone per 5-0 ( Ferrari 3’,Rig. Quagliarella 12’, Caprari 39’, Linetty 71’, Kownacki 75’), portandosi al quinto posto in classifica.

Il programma completo della domenica.

12.30 Chievo Verona- Hellas Verona (diretta tv esclusiva Sky)

15.00 Atalanta – Bologna  (diretta tv esclusiva Sky)

15.00 Benevento – Fiorentina (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

15.00 Milan – Genoa (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

15.00 Spal – Sassuolo (diretta tv esclusiva Sky)

15.00 Torino – Roma (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

18.00 Udinese – Juventus (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

20.45 Lazio – Cagliari (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

Probabili formazioni:

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Gobbi, Dainelli, Gamberini, Cacciatore; Hetemaj, Radovanovic, Castro; Birsa; Inglese, Pucciarelli; All.: Maran.

VERONA (4-3-3): Nicolas; Caceres, Caracciolo, Souprayen, Fares; Romulo, Zuculini, Bessa; Verde, Pazzini, Cerci; All.: Pecchia.

 

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Masiello, Caldara, Toloi; Hateboer, Freuler, De Roon, Spinazzola; Kurtic; Petagna, Ilicic; All.: Gasperini

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Torosidis, Helander, Gonzalez, Masina; Donsah, Pulgar, Poli; Verdi, Palacio; Di Francesco; All.: Donadoni.

 

BENEVENTO (4-3-3): Brignoli; Venuti, Djimsiti, Gyamfi, Letizia; Memushaj, Cataldi, Viola; Chibsah, Puscas, Iemmello; All.: Baroni.

FIORENTINA (4-2-3-1): Sportiello; Laurini, Pezzella, Astori, Biraghi; Badelj, Veretout; Benassi, Thereau, Chiesa; Simeone; All.: Pioli.

 

MILAN (3-4-3): G. Donnarumma; Zapata, Bonucci, Romagnoli; Borini, Kessiè, Biglia, Rodriguez; Suso, Bonaventura, Kalinic; All.: Montella

GENOA (3-4-2-1): Perini; Izzo, Rossettini, Zukanovic; Rosi, Bertolacci, Miguel Veloso, Laxalt; Rigoni, Taarabt; Galabinov; All.: Juric.

 

SPAL (3-5-2): Gomis; Oikonomou, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Rizzo, F. Costa; Borriello, Antenucci; All.: Semplici.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi; Peluso, Magnanelli, Sensi, Duncan; Berardi, Matri, Politano; All.: Bucchi.

 

TORINO (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Moretti, Molinaro; Baselli, Rincon; Iago Falque, Ljajic, Niang; Sadiq; All.: Mihajlovic.

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Juan Jesus, Moreno, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Pellegrini; El Shaarawy, Dzeko, Perotti; All.: Di Francesco.

 

UDINESE (4-3-2-1): Bizzarri; Larsen, Danilo, Nuytinck, Samir; Fofana, Barak, Behrami; De Paul, Jankto, Maxi Lopez; All.: Del Neri.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain; All.: Allegri.

 

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile; All.: S.Inzaghi.

CAGLIARI (3-5-2): Rafael; Andreolli, Pisacane, Capuano; Ionita, Cigarini, Barella; Dessena, Padorin; Sau, Pavoletti; All.: Rastelli.

 

 

(Visited 79 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago