Scienza e Tecnologia

SERIE A, GENOA-NAPOLI 2-3. JUVE-SPAL 4-1. ROMA-CROTONE 1-0

Condividi

Roma. Turno infrasettimanale da copione. Nessuna sorpresa. Soffre ma vince il Napoli a Genova. Domina la Juve in casa. Continua la sua cavalcata vittoriosa la Lazio che espugna il Dall’Ara (Bologna -Lazio 2-3), con Immobile che sbaglia anche un rigore.

La novità viene dal Milan che a Verona supera nettamente il Chievo 1-4, salvando la panchina di Vincenzo Montella allavigilia della sfida di San Siro con la Juventus, nella classicissima del calcio italiano.

Nell’anticipo di ieri  l’Inter ha battuto la Sampdoria per 3-2 . Monologo nerazzurro nella prima ora di gioco e vantaggio di tre reti grazie alla doppietta del solito Icardi e al gol dell’ex Skriniar.

Reazione blucerchiata nella ripresa che ha accorciato le distanze prima con Kownacki e poi con Quagliarella.

 Tutte le partite della decima giornata:

18.30 Atalanta – Hellas Verona (diretta tv esclusiva Sky)

20.45 Bologna – Lazio  (diretta tv  Sky e Mediaset Premium)

20.45 Cagliari – Benevento  (diretta tv esclusiva Sky)

20.45 Chievo Verona – Milan (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

20.45 Fiorentina – Torino (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

20.45 Genoa – Napoli (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

20.45 Juventus – Spal (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

20.45 Roma – Crotone (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

20.45 Sassuolo – Udinese (diretta tv in esclusiva su Sky)

Probabili formazioni:

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Masiello, Caldara, Toloi; Hateboer, Cristante, De Roon, Spinazzola; Ilicic; Petagna, Gomez; All.: Gasperini

VERONA (4-3-3): Nicolas; Bearzotti, Caracciolo, Heurtaux, Fares; Romulo, Fossati, Bessa; Verde, Pazzini, Cerci; All.: Pecchia.

 

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Krafth, Helander, De Maio, Masina; Donsah, Pulgar, Poli; Verdi, Destro; Di Francesco; All.: Donadoni.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile; All.: S.Inzaghi.

 

CAGLIARI (3-5-2): Rafael; Andreolli, Pisacane, Capuano; Ionita, Cigarini, Barella; Joao Pedro, Padorin; Farias, Pavoletti; All.: Rastelli.

BENEVENTO (4-3-3): Belec; Venuti, Djimsiti, Antei, Letizia; Memushaj, Cataldi, Viola; Ciciretti, Lombardi, Iemmello; All.: Baroni.

 

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Gobbi, Cesar, Gamberini, Cacciatore; Hetemaj, Radovanovic, Castro; Birsa; Inglese, Pucciarelli; All.: Maran.

MILAN (3-4-2-1): G. Donnarumma; Musacchio, Rodriguez, Romagnoli; Calabria, Kessiè, Biglia, Borini; Suso, Calhanoglu; Kalinic; All.: Montella

 

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Gaspar, Pezzella, Astori, Biraghi; Badelj, Veretout; Benassi, Thereau, Chiesa; Simeone; All.: Pioli.

TORINO (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Moretti, Barreca; Baselli, Rincon; Iago Falque, Ljajic, Niang; Sadiq; All.: Mihajlovic.

 

GENOA (3-5-2): Perini; Izzo, Rossettini, Zukanovic; Lazovic, Omeonga, Miguel Veloso, Rigoni, Laxalt; Pandev, Lapadula; All.: Juric.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne; All.: Sarri.

 

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; Lichtsteiner, Rugani, Barzagli, Alex Sandro; Bentancur, Khedira; Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa; Higuain; All.: Allegri.

SPAL (3-5-2): Gomis; Oikonomou, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiavon, Viviani, Rizzo, F. Costa; Borriello, Antenucci; All.: Semplici.

 

ROMA (4-3-3): Alisson; Karsdrop, Juan Jesus, Moreno, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Gerson; Under, Dzeko, Perotti; All.: Di Francesco.

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis, Stoian; Nalini, Budimir; All.: Nicola.

 

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi; Peluso, Magnanelli, Sensi, Missiroli; Berardi, Falcinelli, Politano; All.: Bucchi.

UDINESE (4-4-2): Bizzarri; Larsen, Danilo, Pezzella, Adnan; De Paul, Behrami, Barak, Jankto; Perica, Maxi Lopez; All.: Del Neri.

(Visited 125 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago