Breaking NewsRoma

FONDO FUTURO, 2^ EDIZIONE. ZINGARETTI E SMERIGLIO PREMIANO I VINCITORI. VIDEO

Condividi

Fondo FuturoIl Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il Vicepresidente Massimiliano Smeriglio premiano i progetti vincitori della seconda edizione del Bando Fondo Futuro, il programma con cui la Regione Lazio offre micro-finanziamenti agevolati.

Grazie al successo della prima edizione del 2016, è partita a settembre del 2017 la seconda edizione di Fondo Futuro.  Il programma è finanziato con le risorse del Por-FSE per 31,5 milioni di euro divisi in quattro annualità tra il 2017 e il 2020 e con una riserva di 8 milioni per i progetti provenienti dalle zone interessate dal sisma del 2016.

Fondo Futuro è il programma con cui la Regione Lazio offre micro-finanziamenti agevolati, da restituire al tasso di interesse dell’1%. Lo scopo del bando è quello di incentivare la nascita di progetti di autoimpiego, l’avvio di nuove imprese e la concretizzazione di idee di sviluppo. Il programma si rivolge in particolare a chi ha maggiori difficoltà di accesso al credito ordinario, un’opportunità in più per lanciare un’idea imprenditoriale. In tutto sono 372 i progetti ammessi al finanziamento promosso dalla Regione Lazio per uno stanziamento di 9 milioni di euro all’anno.

Ottima è stata la risposta proveniente dal territorio, i progetti ammessi a finanziamento arrivano infatti da tutte le 5 province del Lazio: 189 da Roma, 81 da Rieti, 51 da Latina, 34 da Frosinone e 17 da Viterbo. Molto ampia la gamma dei settori produttivi interessati dalle progettualità. Si va dal commercio con 90 progetti ai servizi (87), dalla somministrazione di alimenti e bevande (83) all’artigianato (63). Ma anche i settori di turismo, edilizia e sanità hanno avuto un buon riscontro. Per quanto riguarda i promotori dei progetti si è evidenziato un ottimo equilibrio tra donne e uomini (rispettivamente182 e 190). Lo stesso vale per le fasce d’età dei beneficiari che vanno da dagli under 30 agli over 40.

(Visited 42 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago