AnimaliAttualità

Florida, lamantino trovato ucciso con scritta “Trump” incisa sulla schiena

Condividi

I funzionari federali della fauna selvatica in Florida stanno cercando informazioni sugli autori di un attacco a un lamantino che a quanto pare aveva la parola “Trump” incisa sulla schiena.


L’attacco al lamantino è stato segnalato dalla testata Citrus County Chronicle che ha mostrato una foto del grande mammifero acquatico con il nome di “Trump” ben visibile inciso sulla sua pelle.

L’US Fish and Wildlife Service sta indagando sulle molestie arrecate ad un lamantino, ha detto il giornale, aggiungendo che l’animale era stato filmato nella sorgente Blue Hole del fiume Homosassa.

Le autorità cercano informazioni sui responsabili di questo terribile gesto. Il Center for Biological Diversity ha annunciato oggi una ricompensa 5.000 dollari per chi fornirà informazioni utili per individuare i vandali e poterli condannare. 

Animali, l’estinzione delle balene è sempre più vicina

E’ un crimine interferire con queste creature che sono protette da molteplici leggi federali“, Jaclyn Lopez, direttore della Florida presso il Centro. La molestia di un lamantino è un reato penale federale punibile con una multa di $ 50.000 e fino a un anno di prigione.

Animali, l'(ex) elefante più solo al mondo è arrivato nella sua nuova casa

Grandi, grigi e docili, i lamantini sono attrazioni popolari in Florida anche se il loro numero è a rischio a causa della perdita di habitat e per via del pericolo di urti con le barche.

 

Di Sara Fracassi

(Visited 50 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago